Banca di Piacenza interviene nel salvataggio della Carige

La Banca di Piacenza interviene nel salvataggio della CarigeBanca di Piacenza

La Banca di Piacenza – come altre volte tramite il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi – interviene nel salvataggio della Carige. Lo ha deciso ieri il Consiglio di amministrazione della Banca presieduto dal dott. Giuseppe Nenna. Il Presidente del Comitato esecutivo Corrado Sforza Fogliani commenta l’operazione affermando che “la Banca di Piacenza è una realtà solida, ben patrimonializzata e con una buona redditività, elementi che oltre a rappresentare una garanzia per i soci e i clienti della Banca ci consentono di partecipare a queste operazioni di salvataggio tese a dare stabilità al sistema bancario e fiducia ai risparmiatori, e questo in mancanza di intervento dello Stato”.

Il Direttore generale della Banca, Mario Crosta ha dichiarato che: “I risultati conseguiti assicurano una positiva chiusura del bilancio anche quest’anno, come sempre finora registrato in 80 anni di vita dell’Istituto. Quanto al finanziamento, è comunque previsto che lo stesso sia rimborsato”.