Basket, l’Assigeco cede a Roseto 82-76 dopo l’overtime

Sconfitta sanguinosa quella maturata al Palabanca: l’Assigeco cade nel finale contro Roseto, che passa 82-76 dopo l’overtime.
Il quarto periodo si avvia con i biancorossoblu di nuovo in difficoltà per quanto riguarda l’attacco. Murry è molto impreciso, Formenti altalenante. Ne approfitta la coppia di americani di Roseto: Person e Sherwood mantengono a contatto gli ospiti. Turini dalla panchina e Sabatini (16 pt per lui con 4/4 da 2) portano avanti Piacenza, che però getta via l’ultimo possesso sbagliando un canestro in appoggio. Sul 61 pari l’ultimo possesso della partita è per Roseto, che però sbaglia la conclusione: rimbalzo di Formenti che subisce lo sciagurato fallo di Akele e si presenta così in lunetta ad 1 secondo dalla fine con due matchpoint. Il capitano però fa un sanguinossissimo 0/2: si va all’overtime. Ed è proprio nell’overtime che si vede tutta la fatica e la poca lucidità accumulata dai ragazzi di Ceccarelli, reduci dalla trasferta di Imola di mercoledì. Roseto mette a segno un parziale grazie a Person (25 pt per lui alla fine) e soprattutto Rodriguez, che ammazza la partita grazie a due viaggi in lunetta col 100%. Finisce così, con Roseto che vince 82-76 e raggiunge proprio Piacenza a quota 8 punti i classifica.

blank

3° Quarto 50-44: avvio difficile per entrambi gli attacchi: il primo canestro è di Sabatini dopo 2′ effettivi di gioco. Ceccarelli fa uscire un impreciso Murry per Turini: cambio azzeccato dato che il numero 21 insieme a Formenti (che tocca quota 14 pt.) garantiscono il parziale con il quale Piacenza chiude avanti 50-44.

2° Quarto 33-34: Piacenza riparte con il secondo quintetto: buone risposte da Antelli e Vangelov. Roseto però inserisce Rodriguez che da la scossa agli abruzzesi: 4 punti veloci ed un’ottima difesa permette a Roseto di rimanere in partita. In chiusura di quarto gli attacchi fanno fatica, Piacenza ha il demerito di non allungare, ne approfittano Person e Sherrod (10 e 9 pt rispettivamente) che permettono agli Sharks di chiudere il primo tempo avanti 34-33.

1° Quarto: ottima partenza dell’Assigeco: parziale di 9-2 che costringe al time out dopo 2′ coach D’Arcangeli. Bene tutto il quintetto titolare, con Ogide (5pt) e Sabatini (3 assist). Roseto sfrutta pazientemente gli occasionali cali difensivi di Piacenza e limita il passivo del primo quarto a -3: 21-18 dopo 10 minuti.
Dopo aver sfiorato il successo con Forlì la formazione di coach Ceccarelli affronta un match importantissimo in chiave salvezza: al Palabanca arriva Roseto

 

ASSIGECO PIACENZA – ROSETO SHARKS 76-82 d. 1 t.s (21-18, 12-16, 17-8, 11-19, 15-21)

Piacenza: Diouf ne, Montanri ne, Ogide 14, Formenti 19, Antelli 2, Graziani ne, Piccoli 6, Ihedioha 6, Turini 4, Murry 9, Sabatini 16, Vangelov. All. Ceccarelli.

Roseto: Person 25, Rodriguez 12, Ianelli ne, Pené, Nikolic 5, Eboua 6, Bayehe, Sherrod 19, Akele 9, Panopio ne, Pierich ne, Bushati 6. All. D’Arcangeli.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank