Basket, quarta sconfitta per l’Assigeco: Piacentini battuti al fotofinish

ASSIGECO PIACENZA – BONDI FERRARA 89-93 (19-23, 19-23, 31-23, 20-24)

Piacenza: Diuof 2, Montanari ne, Ogide 14, Formenti 15, Antelli 2, Graziani, Piccoli 6, Ihedioha 6, Murry 23, Sabatini 19, Vangelov 2. All. Ceccarelli

Ferrara: De Zardo, Conti ne, Swann 31, Petrolati ne, Hall 19, Fantoni 16, Molinaro 3, Mazzoleni ne, Mazzotti ne, Panni 9, Calò 6, Liberati 9. All. Bonacina

Ennesima sconfitta in volata per l’Assigeco Piacenza che questa volta deve cedere il passo, fra le mura amiche, alla Bondi Ferrara di un incontenibile Isaiah Swann da 31 punti e 7 assist.

 

Quarto quarto: Fallo antisportivo di Swann, Piccoli in lunetta (75-77).  Formenti trova il vantaggio per l’Assigeco (80-77), ma prima Panni trova il pareggio e subito Liberati con un tiro da tre riporta in vantaggio il Ferrara (80-83). Partita che finisce punto a punto 84-85 a 2 minuti dalla fine. Sull’ 87 a 89 l’Assigeco chiama timeout. Fantoni commette fallo e Ogide guadagna due tiri liberi, ma Ogide sbaglia e trova solo un punto 88-89. Fantoni commette fallo su Sabatini e l’Assigeco trova il pareggio 89-89, subito Ferrara chiede il timeout. Ad 1 secondo dalla fine Ferrara si trova a +1, ma Hall grazie ai tiri libri aumenta la distanza: 89-93. Ogide tenta un tiro da 3, ma sbaglia. Il match termina 89-93.

Terzo quarto: Ferrara raggiunge il +11 grazie al tiro da tre di Swann (48-59). Ogide trova un canestro da tre punti (52-61), subisce fallo da Fantoni, ma Ogide non trova il canestro nei tiri liberi. Sabatini che in penetrazione ha costretto il fallo a Liberati e permette all’Assigeco accorcia le distanze grazie ai tiri libri del biancorossoblu (63-66).
Fomenti trova il pareggio nei tiri liberi, finisce con il pareggio di 69 a 69 il terzo periodo.

Secondo quarto: L’Assigeco raggiunge Ferrara, grazie al canestro di Sabatini 23-23. Passa nuovamente in vantaggio Ferrara 23-29, ma subito l’Assigeco con Murry grazie ad una palla recuperata prova ad accorciare la distanza 25-29. Grazie ad un fallo commesso da Ihedioha ai danni di Hall regala +2 a Ferrara (36-41). A 4 secondi dalla fine Hall trova il canestro e Ferrara passa a +8. Il quarto finisce 38-46.

Primo quarto: Partenza eccezionale per il Ferrara che grazie a Swann che porta al +10 la sua squadra. Entra Formenti e Sabatini e l’Assigeco inizia ad accorciare la distanza (9-14). Due tiri liberi per Ferrara e grazie a Swann raggiunge il +9. Reazione di Piacenza che riesce ad accorciare la distanza e il primo quarto finisce 19- 23

 

Momento chiave – Il libero del pareggio fallito da Sabatini ed il rimbalzo in attacco di Molinaro, su un errore ai liberi di Hall, che già fece male ai piacentini nell’ultima partita della passata stagione, hanno deciso una partita che Piacenza aveva rimesso in piedi grazie ad uno sforzo incredibile profuso sia a rimbalzo difensivo che offensivo.

Protagonisti biancorossoblu – Murry sfodera una prestazione formato NBA da 23 punti e 11/17 dal campo ed è l’ultimo dei suoi ad alzare bandiera bianca. Positive ancora una volta le prove di Formenti (15 punti e 4 recuperi) e di Andy Ogide che fa registrare la solita doppia doppia da 14 punti e 11 rimbalzi. Discreta prova di Sabatini che mette a segno 19 punti e cattura 9 rimbalzi ma macchia la sua prestazione con un pessimo 1/10 da 3.

Curiosità statistiche – Il 9/36 dai 6.75 segna una delle peggiori prove balistiche per l’Assigeco che addirittura ne realizza solo 3 su 19 tentativi nel primo tempo. I ragazzi di coach Ceccarelli rimangono in partita grazie alla grande concretezza da dentro l’arco (25/41) e ad una prova insolita a rimbalzo d’attacco, sono infatti ben 16 i palloni strappati sotto al ferro ferrarese dai biancorossoblu. Ferrara nonostante le 21 palle perse vince grazie alla mano calda dalla lunga distanza (15/27) nella quale c’è tantissimo di Isaiah Swann, MVP indiscusso del match, che ne realizza 5 su 9 tentativi.

Prossimo avversario – De Longhi Treviso, domenica 30 dicembre, alle ore 18 al PalaVerde di Treviso.