Bilancio comunale, scontro in consiglio a Gossolengo: “Nessuna riduzione spese per i cittadini ma aumenti alle indennità degli amministratori”

Piacenza 24 WhatsApp

“Ulteriori aumenti delle indennità per il sindaco e per la nuova giunta di Gossolengo con stanziamenti che nel 2024 peseranno ai cittadini più di euro 105.000, ovvero euro 63.100 in più rispetto ad euro 41.900 previsti nel bilancio finanziario 2022”. Lo scrive Lorena Perotti, consigliere comunale di Gossolengo.

“Già a maggio 2023 la nuova giunta appena insediata aveva provveduto a deliberare gli aumenti asserendo che gli stessi erano totalmente finanziati da fondi ministeriali, affermazione rivista dal sindaco successivamente in consiglio per precisare che una parte dei fondi utilizzati per l’aumento delle suddette indennità restava comunque a carico del bilancio comunale. Nonostante fosse stato affermato nell’ultima seduta consiliare che il nodo ” indennità” avrebbe riguardato le future amministrazioni, ad oggi ci troviamo di fronte ad un bilancio depositato da approvare nel prossimo consiglio che stanzia un aumento del 40% delle indennità vale a dire: Sindaco euro 2.000 anziché euro 1.100; vicesindaco euro 2.000 anziché euro 450, assessore con reddito da lavoro autonomo euro 1.800 e per gli assessori con reddito da lavoro dipendente euro 900, anziché euro 350,00 precedentemente stanziati per tutti”.

“Sarà curioso assistere alla votazione che avverrà in consiglio comunale il prossimo 28 dicembre in merito al bilancio 2024/2026 considerato che lo scorso anno l’assessore con delega al sociale aveva votato la sfiducia al bilancio di previsione giustificando il voto contrario al peso degli aumenti delle tariffe del sociale considerate troppo onerose per le famiglie, che oggi rimangono invariate nonostante la possibilità di diminuirle. Esaminando lo schema di bilancio è possibile affermare che basterebbe la disponibilità di euro 50.000,00 per ridurre le tariffe per i servizi sociali e ritornare alle tariffe pregresse, inoltre, ci sarebbero ulteriori disponibilità per ridurre gli aumenti sulla mensa scolastica e anche sull’IRPEF. Nella previsione di bilancio 2024, considerata la riduzione del costo del caro energia e le disponibilità di bilancio, l’amministrazione comunale sceglie di approvare ulteriori aumenti delle indennità per la giunta prima ancora di cercare di ridurre le tariffe a carico dell’utenza. Tutto questo deve fare riflettere”.

“Mi preme chiarire che una volta approvato il bilancio 2024/2026 con stanziati quindi gli aumenti delle indennità per sindaco ed assessori, la giunta comunale potrebbe in via successiva deliberare atti di eventuali riduzioni delle stesse per incontrare il favore della cittadinanza, salvo poi aumentarle nuovamente con retroattività per la disponibilità finanziaria già prevista nel bilancio in corso di approvazione, come del resto già effettuato. Gli aumenti già applicati in precedenza hanno trovato il silenzio più totale del gruppo di minoranza insieme per Gossolengo”.

Radio Sound
blank blank