Boxe di Santo Stefano: la Salus stupisce con 5 vittorie, un pareggio e una sconfitta

Si chiude con la ciliegina sulla torta il 2017 del pugilato piacentino. Protagonista indiscussa è la Salus et Virtus che, presso il palazzetto di via Alberici, ha ospitato la tradizionale riunione di Santo Stefano, appuntamento ormai decennale della boxe nostrana. Una buona cornice di pubblico ha accompagnato 8 incontri di livello in cui i pugili di casa hanno deliziato i palati fini dei presenti, chiudendo imbattuti l’appuntamento più prestigioso dell’anno. Ottime le prestazioni di Bonatti, Bilal, Cruz, Lazeta e Giomo, che hanno alzato le braccia al cielo all’ultimo gong dei rispettivi incontro. Il solo Diop è stato costretto al pareggio da Dieci e da un arbitraggio forse troppo severo per quello che si è visto sul quadrato nell’arco delle tre riprese. A chiudere le oltre due ore di pugilato è stato il main event tra Ben Tarak e Ciubotaru: due combattenti che si conoscono a memoria. Tra i due è stata una partita a scacchi sul quadrato, ma i giudici hanno premiato Ciubatoru in extremis per l’unica sconfitta di giornata.
Al di là dei risultati della riunione, la stagione del club piacentino è stata davvero straordinaria. Non a caso, la presidentessa della Salus et Virtus, Rita Anselmi, è stata premiata dal Comitato Regionale della Federazione Pugilistica. Una stagione in cui la Salus per ben 5 volte si è esibita tra le mura cittadine e non sono certamente mancate le soddisfazioni anche dal punto di vista dei trofei: Roberta Bonatti, vice campionessa dell’Unione Europea, ha conquistato un prestigioso Titolo Italiano. La ventenne piacentina ha potuto festeggiare al centro del quadrato, sollevando la cintura, conquistata a Gorizia: “Per me è stato un anno fantastico. Abbiamo raccolto i frutti del lavoro svolto durante l’attività giovanile. Sono cresciuta molto mentalmente, grazie anche agli sforzi fatti dal mio maestro Roberto Alberti. Mi aspetto di raggiungere altri traguardi preziosi nel 2018”.
Dopo le parole l’azzurrina è passata ai fatti, dominando dall’inizio alla fine la contesa con Genni Gori e vincendo meritatamente ai punti. Non è invece salito sul quadrato, ma rimane uno dei punti fermi del club guidato da Roberto Alberti, l’italo albanese Vrenozi che lo scorso 22 dicembre ha combattuto con successo con il pari peso Francesco Lezzi. Un’affermazione che fa guardare al futuro per il professionista di casa Salus: “La mia palestra sta facendo passi in avanti, anno dopo anno. Nel 2017 abbiamo festeggiato l’Italiano di Roberta Bonatti, ma anche una crescita collettiva di tutti i pugili del club. Che cosa mi aspetto dal mio 2018? Quest’anno ho avuto sensazioni molto positive. Vorrei allungare la mia striscia vincente e, possibilmente, lottare per un titolo”

Ecco tutti i risultati della riunione di Santo Stefano della Salus et Virtus
Main event
Pesi medio massimi – Elite
GHORGHE CIUBOTARU (Asd Stuat Boxe) vs TARAK BEN KHALED (Salus et Virtus)
ai punti GHORGHE CIUBOTARU

Elite 1° Femminile – Pesi Gallo
GENNI GORI (Asd Boxe Staiva) vs ROBERTA BONATTI (Salus et Virtus)
Vince ai punti ROBERTA BONATTI

Senior – Pesi Gallo
LUCA FACCHINI (Asd Stuat Boxe) vs AMIN BILAL (Salu et Virtus)
Vince ai punti AMIN BILAL

Senior – Pesi S. Welter
ILIAS ADDAS (Asd Pugilistica Kid Saracca) vs ANTHONY CRUZ (Salus et Virtus)
Vince ai punti ANTHONY CRUZ

Senior – Pesi Leggeri
EDOARDO FERNANDI (Asd Pugni e Pupe) vs LUKA LAZETA (Salus et Virtus)
Vince ai punti LUKA LAZETA

Elite – Pesi S. Leggeri
ALFONSO GAGLIO (Iron Club Gym Asd) vs ALDO GIOMO (Salus et Virtus)
Vince ai punti ALDO GIOMO

Senior Pesi S. Welter
MATTEO DIECI (Asd Snap) vs MBACKE DIOP (Salus et Virtus)
Incontro pari

Junior- Pesi Gallo
FEDERICO MEDDA (Asd Boxe Lumezzane) vs ALESSIO MARCHESE (Asd pugilistica Pavia)
Vince ai punti FEDERICO MEDDA

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank