Caduta del muro di Berlino, per la prima volta si celebra il Giorno della Libertà

Per la prima volta il sindaco e la Giunta comunale ricordano l’anniversario dell’abbattimento del Muro di Berlino, avvenuto nella notte tra il 9 e il 10 novembre 1989. Un accadimento che, come sottolinea la legge 61 del 2005, istitutiva del Giorno della Libertà, resta un simbolo per la liberazione di Paesi oppressi e un auspicio di democrazia per le popolazioni tuttora soggette al totalitarismo. Il crollo del Muro di Berlino ha segnato la fine dei regimi comunisti nell’Europa centrale ed orientale. Purtroppo non ha significato la fine di tutti i regimi comunisti nel mondo.

Domani, venerdì 9 novembre, alcuni esponenti della Giunta comunale visiteranno la mostra allestita presso la sede di piazza Cittadella dell’Associazione Liberali Piacentini in occasione del Giorno della Libertà, partecipando all’appuntamento pomeridiano in cui si susseguiranno diversi interventi sul significato della ricorrenza.