Calcio, il Piacenza a Cuneo a caccia del primato. Turnover in vista per Franzini?

Giovedì, alle ore 14:30, sintonizzati su RADIO SOUND. Ascolta la gara tra CUNEO e PIACENZA all’interno dell puntata speciale di STADIO SOUND, la trasmissione dello sport piacentino.

Due successi consecutivi hanno rimesso il Piacenza in corsa dopo il primo periodo di flessione del suo campionato. La vittoria in rimonta con l’Arzachena di domenica scorsa certamente non passerà alla storia per il bel gioco espresso, ma ha restituito alla compagine di Arnaldo Franzini qualche certezza in più e rafforzato il secondo posto in classifica. Il Piacenza non ha giocato di fioretto, ma ha affondato di spada, affrontando gli isolani con intensità, sfruttando poi la sua abilità evidente nel concretizzare le situazioni con palla inattiva.
Fino a questo momento il mister è rimasto inamovibile sull’undici titolare. Le fatiche però iniziano a sentirsi e la seconda gara in cinque giorni potrebbe indurre l’allenatore a far rifiatare qualche big della formazione. Il turnover potrebbe consentire anche a Sestu, Della Latta, Pesenti ed altri giocatori che non hanno mai staccato la spina di  riposare. Fari puntati, dunque, su chi per motivi fisici o per scelte tecniche fino a questo momento non ha potuto esprimersi come avrebbe voluto: potrebbe essere la partita dei vari Fedato, Porcari, ma anche di Silva e Corradi a caccia di riconferme dopo la bella prestazione contro l’Arzachena.
In Piemonte i biancorossi troveranno un Cuneo galvanizzato dall’ultimo risultato: nel posticipo di lunedì scorso, infatti, ha avuto ragione della Pro a Vercelli con rete di Caso. Un gol importantissimo in chiave classifica, che ha messo una certa distanza tra i piemontesi e la zona play out.
Questo non toglie che la squadra di Cristiano Scazzola non brilli certo per continuità: fino a questo momento 5 vittorie, 3 sconfitte e ben 6 pareggi per una formazione che ha segnato pochissimo (solo 10 centri in tutto il campionato), ma ha una difesa granitica. Sono solamente 10 le reti incassate dai cuneesi su 14 partite. Meglio di così ha fatto solo l’Arezzo. Se il Piacenza vorrà tornare ad issarsi al primo posto in classifica, risultato possibile in caso di successo visto il pareggio della Carrarese con il Gozzano, dovrà trovare il modo di scardinare la retroguardia locale.

Probabili formazioni:
Cuneo, 3-5-2, Cristiani, Mattioli, Santacroce, Castellana, Bobb, Paolini, Suljic, Celia, Kanis, Jallow.
Piacenza, 4-3-3: Fumagalli, Silva, Mulas, Pergreffi, Barlocco, Porcari, Marotta, Corradi, Fedato, Romero, Di Molfetta