Calcio, scontro in vetta tra Piacenza e Pro Vercelli: i locali vogliono chiudere il 2018 con il primato

Ascolta PIACENZA – PRO VERCELLI su RADIO SOUND. Ogni domenica, e ogni volta che il Piacenza Calcio scende in campo sintonizzati sulle nostre frequenze con STADIO SOUND, la trasmissione dello sport piacentino a 360°

CLICCA QUI PER SEGUIRE LA PARTITA IN STREAMING

Ultimo match del 2018 per un Piacenza ferito nell’orgoglio dopo la sconfitta casalinga con il Siena di Santo Stefano. Al “Garilli” domenica 30 dicembre andrà in scena la prima giornata del girone di ritorno contro la Pro Vercelli. In attesa che il mercato di gennaio porti in via Gorra nuovi colpi per rinforzare una rosa già importante l’obiettivo della truppa di Franzini è chiudere l’anno solare al primo posto in classifica.
I biancorossi al momento conservano la vetta, ma i punti di vantaggio sulla Pro Vercelli, che ha una partita in meno, e sull’Arezzo sono diventati solamente tre, senza contare che l’Entella, ora quinta, ha ben 5 match da recuperare rispetto agli emiliani.
Il Piacenza vuole poi regalare ai suoi tifosi una gioia dopo aver creato tanto, senza però realizzare nel match con il Siena. L’anno dei biancorossi è chiaramente da incorniciare, ma a voler trovare il pelo nell’uovo la squadra è fin troppo Sestu dipendente. Non è un goleador e mai lo è stato, ma le sue iniziative da fuoriclasse, i suoi traversoni al bacio risultano l’arma in più di questa squadra. Quando Sestu non gioca si vede la differenza: così è stato anche mercoledì dopo lo stop nel riscaldamento, a pochi minuti dalla partita.
Fedato, le cui qualità tecniche non si discutono, in questo momento sembra un lontano parente del giocatore che per diversi anni ha vestito tante maglie della serie cadetta.  Non può però essere l’unico capro espiatorio del ko, così come non può esserlo nemmeno la terna arbitrale che qualche errore lo ha sì commesso, ma da entrambe le parti. Il Gol del Siena nasce da un contropiede in cui la retroguardia locale si è fatta colpevolmente sorprendere nell’unico vero pericolo subito in tutta la gara. Le occasioni per pareggiare non sono mancate, ma è mancata forse proprio la precisione dei traversoni di Sestu. Non ci sarà nemmeno domenica, molto probabilmente. Il numero sette sarà tenuto a riposo in via precauzionale per tornare al 100% dopo la sosta.
Franzini non è ovviamente rimasto a guardare e ha già studiato la situazione nei dettagli. In campo tornerà Della Latta, a completare il trio di centrocampo con Marotta e Nicco, mentre Corradi sarà avanzato ad esterno d’attacco per affiancare Pesenti e Di Moltetta. Non sarà della partita nemmeno Bertoncini, squalificato dopo il giallo rimediato contro il Siena. Al suo posto capitan Silva potrà ritrovare il campo dal 1’.
La Pro Vercelli è un avversario difficile: la sua grande dote è la continuità. I piemontesi sono caduti solamente due volte in 17 gare. Nell’ultimo turno la compagine di Grieco ha impattato per 1-1 con l’Olbia, dopo essere stata sotto.  I piemontesi sono soliti schierarsi con il 4-4-1-1 con Morra, miglior marcatore della squadra con 6 centri, unica punta.
Piacenza e Pro Vercelli, in un calendario surreale per il caos sulla composizione dei campionati di C e di B, si sono incontrate non più tardi di un mese fa. Al “Silvio Piola” lo scorso 28 novembre terminò 1-1: ad un’autorete di Pergreffi rimediò Pesenti, nemmeno a dirlo, su un traversone di Sestu.

Fischio d’inizio ore 14:30

La probabile formazione del Piacenza
Fumagalli, Troiani, Silva, Pergreffi, Barlocco, Della Latta, Marotta, Nicco, Di Molfetta, Pergreffi, Corradi. All. Franzini