Calcio, serie C: domenica sera Piacenza e Pro si affrontano nella stracittadina del “Garilli”

Ascolta la stracittadina PIACENZA – PRO PIACENZA su RADIO SOUND. Segui STADIO SOUND, la trasmissione dello sport piacentino.
Fischio d’inizio alle 20:30 di domenica

Sereno, variabile sopra il cielo del “Garilli”. Non si tratta, ovviamente, di una previsione-meteo, ma dello specchio di due fazioni contrapposte anche nello stato d’animo. Piacenza e Pro si presentano infatti alla stracittadina di domenica sera con attitudine completamente diversa. Splende il sole sulla sponda biancorossa: la formazione di Franzini si è issata al primo posto in classifica, forte dei tre successi consecutivi inanellati nelle ultime giornate. Il Piacenza è una squadra solida, che ha un grande feeling con il gol: ha la media di 2,25 centri a partita. Vanta giocatori duttili, capaci di esprimersi in diverse zone del campo ed un tecnico esperto che fino ad oggi ha dimostrato di saper leggere bene la partita, intervenendo anche in corso d’opera con le scelte migliori.
Oltre all’entusiasmo dovuto agli ottimi risultati ed il pubblico, che sarà per la quasi totalità schierato con i biancorossi, il Piacenza avrà dalla sua anche la condizione fisica, che rimane eccellente. Saranno a disposizione anche Mulas e Silva, che hanno dovuto saltare l’ultima gara con la Juventus Under 23. Il tecnico avrà praticamente la formazione titolare al completo.
Nubi, invece, sulla sponda rossonera, anche se la tempesta è forse alle spalle. Dopo uno straordinario inizio di stagione la squadra di Giannichedda si è improvvisamente arenata con tre sconfitte consecutive, che non sono nemmeno totalmente figlie del campo. Il Pro Piacenza, com’è noto, sta attraversando una pagina delicatissima della sua storia recente. Gli stipendi non pagati delle prime tre mensilità hanno creato una sfaldatura evidente tra la squadra e la proprietà. La prima messa in mora è rientrata, ma potrebbe scattarne un’altra nei prossimi giorni nel caso non cambino ulteriormente le cose. Un’eventualità che al momento sembrerebbe scongiurata: qualcosa si è mosso in positivo nelle scorse ore. Il club avrebbe infatti saldato finalmente gli stipendi di luglio ed agosto. Avrà tempo fino al 16 di dicembre per fare altrettanto con gli stipendi di settembre per evitare la pericolosa roulette degli svincoli che potrebbe portare anche alla perdita di pezzi pregiati.
Sebbene ci sia quindi qualche parziale schiarita rimane palese il fatto che tutto ciò che è accaduto e sta ancora accadendo al di fuori del terreno di gioco stia condizionando il rendimento della squadra, parsa ben meno brillante delle prime uscite. Il confronto cittadino potrebbe essere però il giusto trampolino di lancio per rialzare la testa, anche a livello di risultati dopo una fase di crisi. Se il Pro saprà rimettere in gioco la verve delle prime 4 giornate potrà rendere l’esito della sfida meno scontato.
In 100 anni di storia (tanti come gli anni delle due società) Piacenza e Pro si sono affrontate solo 7 volte. Questo dipende dal fatto che la storia del Pro è per la quasi totalità concentrata sulla sfera dilettantistica e solo negli ultimi anni ha toccato le porte del professionismo. Nei precedenti 3 vittorie biancorosse, 3 pareggi ed un successo del Pro.

 

Le parole di mister Franzini, allenatore del Piacenza Calcio

 

Le probabili formazioni
Piacenza 4-3-3: Fumagalli, Mulas, Bertoncini, Pergreffi, Barlocco, Della Latta, Marotta, Nicco, Sestu, Pesenti, Di Molfetta. All. Franzini

Pro Piacenza 3-5-2: Zaccagno, Pasqualoni, Maldini, Mangraviti, Kalombo, Remedi, Ledesma, Sicurella, Zanchi, Scardina, Nolè. All. Giannichedda

La giornata di campionato
11 novembre, ore 14:30
Cuneo-Pistoiese
Olbia-Gozzano
Pro Patria-Arzachena

11 novembre, ore 16:30
Albissola-JuventusU23
Alessandria-Carrarese
Lucchese-Pisa
Novara-Arezzo
Siena-Pro Vercelli

11 novembre, ore 20:30
Piacenza-Pro Piacenza
Pontedera-Entella