Canottieri Ongina, Nicola Amorico chiude la rosa per il 2020-21

canottieri ongina

Lo schiacciatore foggiano classe 1985 è l’ultimo tassello del mosaico giallonero affidato nuovamente a coach Mauro Bartolomeo. Per la squadra piacentina c’è la novità del mini-ritiro a Rimini (12-13 settembre)

blank

La Canottieri Ongina conclude il mercato blindando il reparto di posto quattro e completando la rosa di serie B maschile annunciando la conferma dello schiacciatore Nicola Amorico. Foggiano classe 1985, Amorico è un martello di 1 metro e 99 centimetri e disputerà la sua seconda stagione con la maglia giallonera in una carriera che l’ha visto calcare anche i campi dell’A2 con Reggio Emilia oltre a tantissime esperienze di alto livello tra B1 e B2 e infine nella B unica con Mantova e Motta di Livenza. Giocatore completo e prezioso nell’equilibrio tattico, Nicola è anche un faro dal punto di vista caratteriale ed è stato tra i protagonisti della scorsa stagione, interrotta dal Coronavirus quando la Canottieri Ongina si trovava in vetta al girone B di serie B maschile.

Una squadra, quella piacentina, che avrà una fortissima impronta di continuità, con la rosa quasi interamente confermata. “Mi dispiace – afferma Amorico – per Riccardo Ferrari Ginevra (secondo opposto in uscita, ndc), un ragazzo d’oro che ci ha dato un grande apporto nei momenti di difficoltà. Il roster pressoché identico è un’arma a doppio taglio: può essere un punto di forza o di debolezza . Sappiamo come giocare, ma viceversa può esserci il rischio di adagiarsi inconsciamente per questo. Riniziamo da dove abbiamo terminato, sapendo che è sempre difficile confermarsi. Dovrà essere bravo anche coach Mauro Bartolomeo a tenere le redini di una squadra forte”. Quindi aggiunge. “Ho deciso di rimanere a Monticelli, anche con qualche sacrificio e lo fai se ne vale la pena. Non mi sono interessato neanche a proposte alternative, ho dato la parola al presidente Fausto Colombi e bastava quella”.

Che campionato sarà, in attesa di gironi e calendari? “Speriamo in raggruppamenti regionali, giocando in Emilia-Romagna rispetto alla Lombardia: potremmo affrontare avversari nuovi rispetto al passato, poi ogni annata è diversa”. La Canottieri Ongina, comunque, resta un osso duro in categoria. “Lo abbiamo visto anche lo scorso anno – conclude Amorico – per esempio nei match contro Mirandola e Mantova; scendendo in campo come sappiamo, i problemi pallavolistici sono degli avversari”.

La nuova stagione vedrà una novità per la formazione giallonera: il mini-ritiro a Rimini sabato 12 e domenica 13 settembre, una due giorni di lavoro sulla sabbia con anche una seduta pesi e con base logistica il Bagno 26. “E’ un’idea carina – commenta Amorico – divertente e aiuterà a riprendere a lavorare dopo questa lunga sosta”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank