Carichi fiscali, Confedilizia: “Bene le proposte di Forza Italia, partiamo dalla flat tax per l’immobiliare”

Riceviamo e pubblichiamo la nota di Confedilizia.

“Le quattro proposte di legge presentate oggi da Forza Italia hanno il pregio di richiamare l’attenzione del dibattito politico su una delle maggiori urgenze del Paese, quella della riduzione del carico fiscale su famiglie e imprese. Condivisibile è, soprattutto, il richiamo all’introduzione di una flat tax, misura prevista nel contratto di governo sottoscritto da Lega e Movimento 5 Stelle e sulla quale il ministro Tria ha preannunciato approfondimenti. Sul punto, considerata la riconosciuta necessità di procedere per gradi, una misura di avvio concretamente realizzabile – anche in termini di oneri – dovrebbe a nostro avviso contenere l’estensione alle locazioni di immobili commerciali di una flat tax che ha dato prova di funzionare perfettamente per il settore abitativo, la cedolare secca. La sollecitano, oltre a Confedilizia, le associazioni dei commercianti e degli artigiani ed è fra le priorità di Rete Imprese Italia, essendo l’unica via per salvare dall’abbandono centinaia di migliaia di locali commerciali. Condivisibile è anche la proposta di rendere totalmente deducibile dal reddito l’Imu gravante sugli immobili strumentali, che però andrebbe integrata con misure di deducibilità anche per tutti gli altri immobili, così come previsto nei sistemi fiscali di molti Paesi. Il carico tributario di natura patrimoniale deve essere attenuato per tutti i contribuenti”.