Cocaina nascosta nel tappo del carburante, due uomini scoperti e denunciati dai carabinieri

Come in “Easy Rider”, due uomini di 29 e 30 anni hanno nascosto quindici dosi di cocaina dietro lo sportellino del tappo della benzina. Bustine di droga ben sigillate pronte ad essere spacciate. Non è bastata la furbizia dei due uomini per passare inosservati a un controllo dei carabinieri.

blank

Nelle serate del 14 e 15 gennaio, le pattuglie delle Stazioni Carabinieri di Monticelli d’Ongina e Villanova sull’Arda hanno effettuato nella bassa alcuni mirati servizi e controlli per la prevenzione e il contrasto allo spaccio di stupefacenti. Hanno preliminarmente perlustrato le zone isolate e quelle di incontro tra spacciatori e consumatori e successivamente hanno effettuato dei posti di controllo sulle principali vie di accesso in questi luoghi perlopiù isolati.

Due uomini di 29 e 30 anni, sono stati denunciati per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio. I due sono stati fermati in Castelvetro Piacentino a bordo di un’utilitaria mentre si stavano recando probabilmente proprio in quelle zone. Il conducente dell’auto era anche privo di patente di guida e per questo è stato denunciato per guida senza patente. Quando i militari hanno perquisito l’autovettura hanno trovato nascoste all’interno dello sportellino del bocchettone del carburante quindici dosi di cocaina, del peso complessivo di circa 10 grammi, pronte per essere spacciate. I due uomini sono stati denunciati per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.

Sempre a Castelvetro Piacentino, un operaio 25enne è stato segnalato quale assuntore di droga. Il giovane è stato fermato in compagnia di un coetaneo a bordo dell’autovettura condotta da quest’ultimo. Addosso aveva quasi un grammo di cocaina. I carabinieri di Monticelli d’Ongina lo hanno segnalato alla Prefettura quale assuntore di stupefacenti.

blank

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank