No al progetto presentato da Anas, nasce il comitato Ponte Lenzino guidato da Massimo Castelli

Lo aveva annunciato e lo ha fatto, Massimo Castelli, sindaco di Cerignale, è il presidente del neonato comitato Nuovo Ponte Lenzino. “Il COMITATO è nato per opporsi al progetto attuale di ricostruzione di PONTE LENZINO come stabilito dai poteri forti senza tener conto delle opinioni e, soprattutto, delle ESIGENZE degli abitanti della VALTREBBIA”. Si legge nella presentazione sulla pagina Facebook.

blank

Lo stesso Castelli era intervenuto nei giorni scorsi per esprimere il proprio malcontento nei confronti del progetto presentato da Anas in merito alla nuova struttura, che andrà a sostituire il manufatto crollato il 3 dicembre scorso.

Castelli ha parlato di una situazione vergognosa: “Non ho altri termini. Noi abbiamo chiesto un ponte nuovo che togliesse due curve a gomito per abbreviare i tempi di viaggio: vogliamo un ponte che vada verso il futuro, un ponte che tra cento anni sia tutelato. E’ un insulto alla popolazione della Statale 45: a Roma non si confrontano con le comunità locali e decidono su temi che non conoscono. Ponte Lenzino è crollato per incuria e adesso lo andiamo a riedificare nello stesso punto contro ogni buonsenso e contro la volontà popolare che non conta nulla. Mette i brividi: siamo ostaggio di atteggiamenti che non vengono spiegati, ci cadono sulla testa e non tengono conto del contesto economico di questa valle”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank