Concerto di Natale della Banca di Piacenza, successo per la formula “applausi liberi”

Concerto di Natale della Banca di Piacenza

Concerto di Natale della Banca di Piacenza, una tradizione che continua e un successo che si rinnova, crescendo, di anno in anno. Giunto alla sua 32a edizione, il Concerto di Natale della Banca di Piacenza si è tenuto, come sempre, nella splendida cornice di una Santa Maria di Campagna stracolma, con sedie posizionate fino all’ingresso ed in ogni anfratto della Basilica. Alla manifestazione – divenuta una tradizione dell’intera città – è stata riproposta la novità introdotta lo scorso anno, vale a dire la libertà di applausi come si faceva prima dell’Ottocento e come si è ora tornati a fare in Francia, libertà di cui il pubblico ha approfittato più volte per applaudire anche in momenti – diciamo così – non canonici. L’indicazione “Applausi liberi” figurava anche sul programma di sala distribuito a tutti i partecipanti, programma che recava anche la locandina dell’iniziativa “Fine anno con l’amico Giovanni da Pordenone”, seconda apertura straordinaria della Salita alla Cupola di Santa Maria di Campagna organizzata dalla Banca per i giorni 26 e 31 dicembre – 1 e 6 gennaio. Con la direzione artistica del Gruppo Strumentale Ciampi, si sono esibiti l’orchestra Filarmonica italiana diretta da Stefano Chiarotti, le Voci bianche giovanili e miste del Coro Polifonico Farnesiano diretto da Mario Pigazzini. Altri protagonisti dell’applaudito concerto con l’organista Giulio Piovani, il soprano Roberta Pozzer, il contralto Patrizia Scivoletto, il tenore Baltazar Zuniga e il basso Alessandro Molinari.