Concorto Film Festival, successo per la 19esima edizione: tutti i vincitori

blank

Si è conclusa con grande successo di pubblico la XIX edizione di Concorto Film Festival, il concorso internazionale di cortometraggi, che si svolge ogni anno a Pontenure, in provincia di Piacenza, nella tradizionale cornice di Parco Raggio e a Piacenza, presso Palazzo Ghizzoni Nasalli.

A contendersi il prestigioso Asino d’Oro 46 film, fra cui 29 prime italiane, provenienti da 33 diversi Paesi, selezionati dalla direzione artistica di Simone Bardoni e Claudia Praolini. Visioni diverse dal mondo e dalla nostra realtà contemporanea tra fiction, animazione, documentari e film dai linguaggi più innovativi.

blank

Il premio per il miglior film è stato assegnato da una giuria internazionale composta da personalità di spicco del mondo del cinema europeo e per la prima volta composta di sole giurate donne: Doris Bauer, direttrice di VIS Vienna Short Film Festival, Ana David, programmer della Berlinale e Indie Lisboa (Portogallo) e Gaia Meucci-Astley, programmer di Encounters Short Film Festival di Bristol (UK).

Ecco tutti i vincitori della XIX edizione di Concorto Film Festival:

Asino d’Oro (premio per il miglior film):

Giòng sông không nhìn thấy (The Unseen River) di Pham Ngoc Lan

Vietnam/Laos, 2020, Fiction, 23’

Premio Speciale della Giuria:

The End of Suffering (A Proposal) di Jacqueline Lentzou

Grecia, 2020, Fiction, 14’

Menzione Speciale della Giuria:

Genius Loci di Adrien Merigeau

France, 2019, Animazione, 16’ 20’’

Premio Giuria Giovani:

Clean with Me (After Dark) di Gabrielle Stemmer

Francia, 2019, Documentario, 21’

Motivazione: Clean up with me mostra l’universo femminile da un punto di vista totalmente soggettivo, partendo da video raccolti su Youtube e Instagram. È un percorso che va a crescere e catapulta lo spettatore in un mondo assurdo, paradossale, un mondo a cui si fa fatica a credere.

Lo abbiamo scelto come vincitore per l’originalità del montaggio, la coerenza, la ricerca che sta dietro al lavoro e l’utilizzo dei social per entrare ancora di più nelle storie personali delle donne – spesso nel ruolo di madri e mogli- che vengono raccontate all’interno del documentario.

Menzione Giuria Giovani:

Uzi (Ties) di Dina Velikovskaya

Russia/Germania, 2019, Animazione, 7’ 36’’

Motivazione: Un racconto adorabile, semplice e delicato, che sfrutta appieno quel potere rappresentativo e poetico che solo l’animazione possiede. Un modo leggero, ma anche in tensione, di raccontare la potenza dei legami che intrecciamo, lo sconvolgimento e la trasformazione. In una sorta di taglio del cordone ombelicale, traumatico da entrambi i lati, con la consapevolezza che anche se lontani, e forse un po’ cambiati, si è comunque connessi.

Premio del Pubblico:

Ijrain Maradona (Maradona’s Legs) di Firas Khoury

Germania/Palestina, 2019, Fiction, 23’

Tantissimi nomi prestigiosi in questa edizione di Concorto Film Festival, che ha portato a Piacenza cortometraggi pluripremiati dai maggiori festival internazionali (Locarno, Berlino, Venezia) e numerose prime italiane anche quest’anno (28).

Il cinema è stato il protagonista assoluto della settimana concortiana: oltre ai film in concorso il pubblico ha potuto visionare e conoscere cortometraggi all’interno di focus tematici che nel corso degli anni hanno contribuito a rafforzare l’identità del Festival e la sua visione internazionale, ampliando gli orizzonti cinematografici del pubblico, introducendolo a filmografie estere. Per questa edizione si sono scelti due Paesi: IRLANDA e LITUANIA.

A completare l’offerta, le nuove rassegne ELLE, dedicato all’identità femminile e MUSIC RIOT, dedicato alla musica come linguaggio, SUPERNATURE dedicato alla relazione uomo-natura; la consolidata DEEP NIGHT, lo spazio concortiano dedicato al mondo dell’horror e del fantastico proiettato all’interno della suggestiva Serra del Parco Raggio; infine l’attesa UBIK, dove trovano spazio le opere dal linguaggio più innovativo e sperimentale.

Non poteva mancare la musica, come da tradizione, con la sonorizzazione live dei musicisti Paolo Spaccamonti e Stefano Pilia che hanno presentato l’inedita musicazione del capolavoro del cinema muto L’uomo con la macchina da presa di Dziga Vertov.

Concorto Film Festival nasce nel 2002 e nel corso degli anni è divenuto un punto di riferimento italiano nel mondo del cortometraggio. Ogni anno, alla fine di agosto, nella splendida cornice di Parco Raggio a Pontenure, i cortometraggi facenti parte della selezione finale vengono proiettati alla presenza dei loro autori e una giuria di professionisti del settore decreta il vincitore del primo premio, l’Asino d’Oro.

Concorto Film Festival

Organizzato dall’Associazione Concorto, oggi il Festival riceve più di 3.500 corti ogni anno e richiama giovani film- maker da tutto il mondo al loro debutto dietro la macchina da presa e non.

Concorto, inoltre, fa parte da qualche anno della delegazione italiana al più prestigioso festival mondiale di cortometraggi (Clermont-Ferrand),;oltre che della Short Film Conference, l’organismo che raggruppa i principali festival di cortometraggi del mondo, e collabora con numerosi festival internazionali (tra cui l’Internationale Kurzfilm Festival di Amburgo, Encounters di Bristol, l’Internationale Kurzfilmtage di Winterthur e Interfilm Berlin; ha prodotto due cortometraggi, organizza laboratori cinematografici e fotografici per le scuole superiori.

Tra i registi passati in concorso negli anni: Denis Villeneuve, Werner Herzog, Ruben Östlund, Pippo Delbono, Ben Rivers, Jens Assur; Jean-Gabriel Périot, Laura Bispuri, Gabriele Mainetti, Antonio Piazza e Fabio Grassadonia. Hanno fatto parte delle giurie, tra gli altri, Daniele Ciprì, Jacopo Benassi, Filippo Mazzarella; Pier Maria Bocchi, Luca Malavasi, DEM, Anita Kravos, Giuseppe Sansonna, Lidiya Liberman, Teho Teardo, Monika Bulaj, Tano D’Amico, Konstantina Kotzamani, Giulio Sangiorgio, Christos Massalas.

CHI HA VOLUTO E SOSTIENE IL FESTIVAL

Concorto Film Festival è reso possibile da: Regione Emilia-Romagna, Fondazione di Piacenza e Vigevano, Comune di Pontenure, Arci ed Editoriale Libertà.

Un sentito grazie va ai nostri sponsor e partner: Gruppo Iren, COOP Alleanza 3.0, Cantina Tenuta Pernice, Molecola, WAMI – Water With a Mission, Batna Studio.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank