Condannato agli arresti domiciliari scompare poche ore dopo il processo, ricercato 20enne albanese

Stavano tentando di introdursi in un appartamento ma erano stati visti da alcuni passanti i quali, notando la scena, avevano chiamato la polizia. Uno dei due ladri era riuscito a fuggire, l’altro era stato arrestato. I fatti risalgono al 17 novembre scorso, in via Nasalli Rocca. In manette era finito un albanese di 20 anni domiciliato a Podenzano. Accerchiato, il 20enne aveva ingaggiato una colluttazione con gli agenti, al termine della quale era stato immobilizzato e condotto in questura in stato di arresto: per lui le accuse erano di tentato furto e resistenza a pubblico ufficiale. Processato per direttissima il 18 novembre, l’albanese aveva patteggiato 4 mesi da scontare agli arresti domiciliari.

blank

La sera stessa, poche ore dopo la sentenza, i carabinieri di San Giorgio si sono recati a casa dell’uomo per un primo controllo ma l’albanese, fresco di condanna, non era a casa. I familiari hanno dichiarato di non sapere dove sia il parente e ora è ufficialmente scattata la caccia all’uomo.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank