Coronavirus: “I pazienti non ricoverati faticano a trovare ossigeno e saturimetro” – AUDIO

Radio Sound
Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza
blank blank blank

Coronavirus: “I pazienti non ricoverati faticano a trovare ossigeno e saturimetro”. Oltre alle persone ricoverate nelle strutture piacentine, ci sono cittadini affetti da Coronavirus che sono a casa e non riescono ad avere i dispositivi necessari per curarsi. Lo spiega Ernesto, uno dei tanti volontari impegnati quotidianamente nella battaglia contro il Covid19.

“Succede che alcuni pazienti vengono mandati a casa o lasciati a casa fin dall’inizio. In questi giorni mi hanno chiamato tantissimi amici i cui familiari sono stati inviati a casa. A queste persone è stato detto di dotarsi di saturimetro, uno strumento in grado di monitorare i livelli del paziente. Questi miei amici erano disperati perché ormai questo strumento non si trova più in alcuna farmacia. Non vengono forniti strumenti come mascherine, guanti, ossigeno. I familiari non sono in grado di far fronte alle esigenze dei propri parenti”.

Come può dire la Regione che le mascherine ci sono? Non è così. Ancora oggi, 29 marzo, mancano le mascherine e ancora ci rassicurano sul fatto che stanno arrivando le mascherine. Ma sono passate ormai due settimane”.

Va detto che nelle ultime ore la Regione ha fornito nuovi numeri sostenendo che l’emergenza legata a strumenti, dispositivi e materiali sia ormai terminata.