Dal 4 al 9 luglio torna la “6 Giorni delle Rose” al velodromo di Fiorenzuola

È stata presentata quest’oggi, nel suggestivo scenario dell’Abbazia di Chiaravalle della Colomba (in provincia di Piacenza), la 21^ edizione della 6 Giorni delle Rose Internazionale, manifestazione di ciclismo su pista che si terrà al Velodromo “Attilio Pavesi” di Fiorenzuola d’Arda dal 4 al 9 luglio prossimi.

Un evento che, come avviene ormai dal 2013, abbina le gare di ciclismo su pista di classe 1 Uci alle prove della tradizionale sei giorni a coppie, nel contesto di sei serate che prevedono diversi momenti di spettacolo e intrattenimento, in modo da rendere la 6 Giorni delle Rose una vera e propria festa dedicata non solo agli appassionati di ciclismo.

Alla mattinata di oggi, apertasi con la visita guidata da Padre Amedeo all’Abbazia cistercense fondata nel 1136 da San Bernardo, hanno partecipato il sindaco di Fiorenzuola d’Arda Romeo Gandolfi, il presidente del Velodromo di Fiorenzuola Gaetano Rizzuto, il coordinatore Giovanni Compiani, il Vice Presidente della Federciclismo Daniela Isetti, il presidente del Comitato Regionale della Fci Giorgio Dattaro, il presidente del Comitato Provinciale Fci di Piacenza Giovanni Cerioni, il presidente provinciale della LIlt (Lega Italiana Lotta ai Tumori) Franco Pugliese, oltre a Francesco Pighi, in rappresentanza dell’azienda Siderpighi, che veste con la sua maglia i leader della 6 Giorni delle Rose, e a diversi appassionati e rappresentanti delle associazioni locali.

“Dopo la splendida 20^ edizione del 2017, anche quest’anno il nostro gruppo organizzatore sta lavorando per proporre una 6 Giorni delle Rose che mantenga le sue caratteristiche vincenti – ha detto Gaetano Rizzuto -, quelle che la fanno apprezzare da corridori e appassionati di tutto il mondo. Questo grazie a soci, volontari, sponsor, sindaci, imprenditori illuminati e associazioni che danno il proprio contributo per questa grande festa”.

“La 6 Giorni delle Rose porta il nome di Fiorenzuola in tutto il mondo – ha spiegato il sindaco Romeo Gandolfi -. Un evento che richiama ogni estate tantissima gente nella nostra cittadina, con un gran numero di campioni di questo sport, i quali evidentemente apprezzano l’organizzazione e l’ospitalità che trovano qui da noi. Siamo convinti che anche la prossima sarà una bellissima edizione”.

Le gare di Classe 1 Uci (il livello più alto) inserite nel programma della manifestazione sono: Madison, Corsa a Punti, Scratch e Omnium per uomini e donne Elite, Inseguimento Individuale per Under 23, anche in questo caso per uomini e donne. In ogni serata invece, per la classifica della 6 Giorni a coppie si disputeranno Giro Lanciato e Madison.
Fin dalla sua nascita, nel 1998, la 6 Giorni delle Rose ha richiamato a Fiorenzuola i più grandi campioni del ciclismo su pista. Nell’ultimo biennio, ad esempio, hanno partecipato (e vinto) atleti che nello stesso periodo si sono laureati campioni olimpici o mondiali, come Elia Viviani, Cameron Meyer, Filippo Ganna, Morgan Kneisky, Benjamin Thomas, Adrian Teklinski, Katie Archibald, Emily Nelson e Rachele Barbieri. Il cast dei partecipanti verrà definito nei prossimi due mesi, ma certamente questa tradizione si rinnoverà con la prossima edizione, ancora una volta ad ingresso completamente gratuito e con lo spettacolo dei fuochi d’artificio musicali durante la prima serata.