Detenuto appicca incendio, caos al carcere delle Novate

Detenuto appicca incendio, caos al carcere delle Novate. Un detenuto di origine marocchina (già noto per aver partecipato ai gravi episodi avvenuti all’interno del carcere di Trento) ha dato in escandescenza e ha distrutto tutto quello che si è trovato davanti dando fuoco al reparto. E’ stato il caos nel carcere delle Novate oggi pomeriggio verso le ore 16 circa , quando immediatamente si è prorogato del fumo tossico in tutta la sezione che racchiude soggetti particolarmente pericolosi, mandando in panico gli altri detenuti, costretti ad abbandonare il reparto grazie al tempestivo aiuto del personale addetto in quel momento in reparto e alla sorveglianza reparti intervenuta. E’ stato il rapido e provvidenziale intervento degli agenti della polizia penitenziaria di Piacenza a scongiurare pericoli maggiori: incuranti dei rischi che correvano sono intervenuti con gli estintori per placare le fiamme e nel contempo mettere in sicurezza l’intera sezione, provvedendo ad evacuarla e mettendo in salvo anche l’autore del gesto. Lo racconta Gennaro Narducci, segretario regionale del sindacato USPP.

“Purtroppo durante le fasi dell’intervento tre agenti sono rimasti feriti per intossicazione ed escoriazioni varie: hanno ricevuto le cure del caso recandosi personalmente al pronto soccorso. In breve riceveremo anche la diagnosi e le prognosi di ognuno di loro, a cui va tutta la nostra solidarietà. Le condizioni di lavoro presso le Novate – spiega il sindacalista – sono ormai divenute insostenibili .Troppi i casi di violenza e aggressione che si stanno registrando in quest’ultimo periodo. Attendiamo adeguati e urgenti provvedimenti, per garantire sicurezza e incolumita’ agli uomini e donne in servizio”.

Il carcere delle Novate torna sotto i riflettori dopo il ritrovamento di vermi nel pasto degli agenti di polizia penitenziaria in mensa.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank