Dipendente minaccia il vigilante in una ditta: “Aiutami a rubare altrimenti fai una brutta fine”. Arrestato

blank

“Aiutami a rubare altrimenti ti faccio fare una brutta fine”, arrestato. I fatti sono accaduti ieri sera, venerdì 7 luglio, all’interno di una ditta di spedizioni di Monticelli d’Ongina. La stessa azienda dove nelle scorse settimane erano stati arrestati tre magazzinieri, sorpresi a sottrarre oggetti dal deposito. Un’ondata di furti che aveva convinto la direzione ad aumentare i parametri di sicurezza, arruolando anche alcuni vigilanti all’uscita dell’azienda.

blank

Ebbene, ieri sera, verso la fine del turno, un dipendente di 29 anni, di origini siciliane ma residente a Piacenza, ha avvicinato la guardia giurata in servizio in quel momento e l’ha minacciata: “Aiutami a rubare un telefono cellulare altrimenti ti faccio fare una brutta fine”. Nella pratica il 29enne avrebbe chiesto al vigilante di portare all’esterno del perimetro di sicurezza un telefono Samsung S8 del valore di 800 euro, avvolgerlo all’interno di una pettorina catarinfrangente e lasciarlo nei pressi dell’uscita in modo che a fine turno avrebbe potuto raccoglierlo e andarsene indisturbato con il maltolto.

Intimorito dalle minacce, l’agente di vigilanza ha inizialmente scelto di assecondare il dipendente: subito dopo, però, ha raccontato tutto a un addetto alla sicurezza che ha immediatamente contattato il 112. Sul posto sono intervenuti in pochi minuti i carabinieri di Monticelli che hanno così arrestato il 29enne con l’accusa di rapina: condotto in carcere, ora è in attesa dell’udienza di convalida.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank