Disservizi allo sportello unico per l’edilizia, Opizzi: “Inefficienze ereditate dalla giunta Dosi”

A seguito di inadempienze contrattuali da parte della ditta appaltatrice del servizio di digitalizzazione delle pratiche edilizie dello Sportello Sueap – cui l’incarico era stato affidato dalla precedente Amministrazione – il Comune di Piacenza si trova suo malagrado a fronteggiare una situazione di criticità che comporta rallentamenti e difficoltà nella gestione, nell’ordinario svolgimento e nel reperimento di tali documenti, attualmente custoditi presso la sede dell’azienda che, dal 2017, ha acquisito gli archivi cartacei per realizzarne la copia digitale.

“Siamo consapevoli – sottolinea l’assessore all’Urbanistica Erika Opizzi – che questa situazione penalizzi i numerosi professionisti, tecnici e cittadini che, con assiduità, richiedono l’accesso agli atti dello Sportello Unico per l’Edilizia e le Attività Produttive, di importanza fondamentale nella stipula di atti di compravendita e trasferimenti di immobili a vario titolo, nonché per la redazione e presentazione di nuove pratiche edilizie relative a interventi su edifici esistenti. Proprio per questo, ci siamo già attivati per contestare il disservizio all’appaltatore e ottenere una tempestiva soluzione del problema”.

“Ancora una volta – conclude l’assessore Opizzi – siamo costretti a confrontarci con malfunzionamenti e inefficienze imputabili alle scelte della Giunta Dosi, che si ripercuotono sul lavoro degli uffici e sulle attività dei cittadini. Ribadisco ciò che abbiamo già comunicato a tutti i soggetti interessati, spiegando le ragioni del temporaneo disagio: le pratiche arretrate saranno prontamente smaltite, non appena la situazione tornerà alla normalità”.