Disturbi del comportamento alimentare, ambulatorio aperto anche in Pediatria

Domani, giovedì 15 marzo, si celebra la giornata nazionale del fiocchetto lilla, dedicata alla sensibilizzazione e alla prevenzione dei disturbi del comportamento alimentare.

Ecco le iniziative in programma a Piacenza.

– come già anticipato, domani (15 marzo) l’ambulatorio dedicato ai Disturbi del comportamento alimentare per gli adulti (Medicina interna) rimarrà aperto dalle 9 alle 17 per visite gratuite e informazioni. L’iniziativa si svolge in collaborazione con l’associazione Puntoeacapo.

– sempre domani, anche il team che si occupa dei Disturbi del comportamento alimentare in età evolutiva (Pediatria e Neonatologia) è disponibile per informazioni, consulenze e visite gratuite dalle 9 alle 13 in reparto.

L’equipe è costituita da Giacomo Biasucci (pediatra nutrizionista), la psicologa di età evolutiva e clinica pediatrica Giulia Bensi, la nutrizionista Angela Pozzoli e la coordinatrice Barbara Cavalli, nonché infermiere professionali e operatori socio sanitari appositamente formati per la gestione terapeutica dei DCA.
“Nell’ultimo quadriennio – fa notare il primario – abbiamo valutato circa 200 soggetti in età evolutiva, di età compresa tra 5 e 18 anni, dei quali circa 100 presi in carico nel percorso di riabilitazione psiconutrizionale ambulatoriale”. Per la gravità e la complessità delle condizioni psichiche e organiche, il ricovero si è reso necessario in 43 casi.

La Pediatria e Neonatologia è inserita nel percorso specifico dedicato ai Disturbi del comportamento alimentare in età evolutiva e, insieme al team specifico per gli adulti (Medicina interna), rappresenta la componente operativa finalizzata alla diagnosi precoce e alla rieducazione psiconutrizionale.
“Il nostro lavoro – aggiunge Biasucci – si basa su un approccio multidisciplinare integrato, coordinato da Giuliano Limonta, direttore del Dipartimento di salute mentale e dipendenze patologiche. La Pediatria e Neonatologia, in questo ambito, ha assunto da qualche anno il ruolo di riferimento per i bambini e gli adolescenti affetti da DCA non solo del territorio piacentino, ma anche provenienti da Parma, Reggio Emilia e Modena, nonché dalle province lombarde limitrofe”. Dall’inizio del 2018, sono già 6 i nuovi casi presi in carico, dei quali 2 residenti in altre province della regione e 2 extraregione.

– Sabato 17 marzo, l’associazione Puntoeacapo organizza alle ore 15.30 all’auditorium della Fondazione di Piacenza e Vigevano, un incontro aperto alla cittadinanza sul tema “Uscire dal tunnel dell’anoressia nervosa”. L’appuntamento trae il titolo da un omonimo libro che l’autrice Maria Gabriella Gentile (Centro DCA del Centro Diagnostico di Milano) presenterà in tale occasione. L’incontro sarà moderato da Mara Negrati, responsabile scientifica del sodalizio, e vedrà la partecipazione di Biasucci, di Jessica Rolla, medico specialista in Scienza dell’alimentazione e della psicoterapeuta Monica Premoli.