Ausl sempre più attrezzata per le donazioni di organi. Torna a Bobbio “Una partita per la vita” – AUDIO

Si rinnova anche quest’anno, nella cittadina di Bobbio, l’appuntamento con “Una partita per la vita”, incontro di calcio fra le squadre Nazionale Italiana Trapiantati, amministratori comunali di Bobbio e del 118. L’evento è dedicato alla sensibilizzazione in materia di donazione di organi.

blank

L’iniziativa si articolerà in due giorni, sabato 22 e domenica 23 giugno e sarà dedicata alla memoria di Michele Lizzori, instancabile organizzatore della manifestazione, venuto a mancare nel 2018.

Una partita per la vita è promossa dall’ Azienda Usl di Piacenza, dal comune di Bobbio, dalle associazioni Admo, Aido, Avis e dall’Oratorio San Giovanni Bosco di Bobbio.

blank

Questo il programma delle due giornate

Sabato 22 giugno, alle 15,00, nella sala conferenze del Comune di Bobbio si farà il punto sulla situazione delle donazioni di organi, tessuti, cellule e trapianti a Piacenza. Interverrà per l’azienda USL Massimo Nolli, direttore del Dipartimento di Terapie Intensive, Anestesiologia e Terapia del Dolore. Insieme a lui Daniele Vallisa, direttore del reparto di Ematologia e Centro trapianto Midollo Osseo. L’introduzione è di Luca Baldino, direttore generale dell’AUSL e Gabriela Sangiorgi, coordinatrice regionale Centro Riferimento Trapianti Emilia Romagna.

Seguirà poi la presentazione del libro “Michele – La vita è sempre bella”. Alle 17,00, nello stadio comunale di Bobbio “Calcio d’inizio triangolare”, con l’intervento del sindaco di Bobbio Roberto Pasquali e anche del direttore generale dell’Azienda USL.

Domenica 23 giugno, alle 10,30, in piazza Duomo presentazione delle squadre.

Le donazioni

“Il bilancio dell’anno appena trascorso è positivo, nel 2018, infatti, abbiamo avuto sette donatori di organi e due donatori multitessuto. Inoltre 34 donazioni di cornee”. Lo spiega Massimo Nolli, direttore del reparto di Terapia intensiva dell’Ausl di Piacenza.

“Quest’anno l’ufficio del comitato locale per le donazioni si è attrezzato con un infermiere totalmente dedicato. Un’azione decisamente importante da parte dell’azienda sanitaria locale e anche del suo direttore generale; abbiamo decisamente migliorato le performance sulle cornee e sulle capacità epidemiologiche che noi abbiamo nel selezionare i pazienti. Questo aumenterà notevolmente la donazione delle cornee”.

Presso gli uffici dell’Ausl è possibile sottoscrivere la propria volontà donativa.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank