Dopo la vittoria contro Treviso altro ostacolo per l’Assigeco, Tezenis Verona

blank

L’assistant coach Riva presenta la partita di questo pomeriggio alle 18 contro la Tezenis Scaligera Verona.

blank

“Dopo la vittoria casalinga di domenica scorsa contro una fortissima Treviso, questo pomeriggio incontreremo, nella nostra prima trasferta, Tezenis Verona, che è una squadra che conosciamo bene, avendola già incontrata poche settimane fa in preseason. Sebbene la partita contro Treviso abbia lasciato qualche piccolo problema fisico a qualcuno dei nostri ragazzi, che non ci ha permesso di allenarci al completo in settimana, ci saremo tutti oggi contro una Verona reduce da una partita spettacolare contro Jesi, dalla quale, però, è uscita sconfitta. Per questo ci aspettiamo degli avversari particolarmente carichi e desiderosi di riscattarsi di fronte al proprio pubblico.
Verona è una squadra che ha cambiato tanto, quasi tutto, nel roster, confermando solo Amato e Totè (che però non sarà della partita in quanto infortunato) e confermando la guida tecnica di coach Dalmonte, che con colleghi come Pillastrini e ad altri nomi importanti, dà veramente lustro a questo campionato.

Verona è una squadra molto fisica, atletica, con possibilità di rotazioni lunghe; ed è anche molto giovane: Pierich per primo, appena confermato per sostituire Totè, e anche tanti altri nati dopo il 1990 ma con esperienza. E’, inoltre, una squadra che trova grande talento soprattutto nei due giocatori americani, esterni entrambi: Green che ha già dimostrato contro Jesi di che stoffa è fatto e che può fare la differenza in questo campionato (avendola fatta anche lo scorso anno con Trotona), e Jones, che in precampionato ha dimostrato il suo valore e le sue doti, che ben conoscevamo.

Per noi sarà importante limitare la loro energia: vanno molto a rimbalzo in attacco, corrono, usano gran fisicità; uno dei loro punti di forza è proprio l’intensità che riesce ad ottenere, aumentando anche le rotazioni.

Dal canto nostro noi sappiamo che ogni partita è dura, in questo campionato e che dobbiamo partire sfruttando le cose positive fatte con Treviso, correggendo da subito gli errori fati ma utilizzando il forte spirito di coesione di squadra che ci ha avvantaggiati domenica scorsa. Sicuramente uno degli scopi di oggi sarà di riuscire a limitare il loro potenziale offensivo perchè, sebbene abili in attacco, non possiamo pensare di segnare sempre 90 punti
In trasferta le gare non sono mai facili ma con il giusto approccio potremo farcele e testarci per capire a che punto siamo per continuare al meglio”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank