Due dispersi tra i boschi da salvare, oltre 130 operatori per la maxiesercitazione di Ponte dell’Olio – FOTO

blank
dav

Nella giornata di ieri, nel Comune di Ponte dell’Olio, in località Cà dell’Orso, si è svolta un’esercitazione di protezione civile, finalizzata ad affinare procedure operative e sinergie, nell’ambito della ricerca persone. L’esercitazione, coordinata dalla Prefettura, ha avuto inizio poco dopo le ore 8 con una telefonata alla Sala Operativa della Questura da parte di una persona, precipitata col deltaplano ed impigliata tra i rami di un albero.  Consistente la partecipazione dei soccorritori, circa 130 persone, tra Vigili del Fuoco, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, Coordinamento provinciale dei volontari di protezione civile, pure con le unità cinofile, CRI e Polizia provinciale. Sul posto anche il primo cittadino di Ponte dell’Olio, Sergio Copelli, con la squadra comunale di riferimento per la protezione civile, la Pubblica Assistenza Val Nure.

blank

Rinvenuto il primo disperso intorno alle 10.30, lo scenario operativo prevedeva che altre due persone in deltaplano fossero state costrette ad un atterraggio di fortuna. Le ricerche sono proseguite con il ritrovamento del secondo disperso intorno alle 13 e del terzo – in una zona di confine con il comune di San Giorgio Piacentino – alle 15 circa.

La Croce Rossa ha provveduto alle prime immediate valutazioni sanitarie, attribuendo ad uno dei dispersi un codice 2 ed agli altri due un codice 1. Le operazioni di salvataggio si sono svolte senza alcun inconveniente e con ottimi risultati.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank