E’ ancora magia con la rassegna “Le Matinées del Nicolini”

Terzo concerto, stamattina, della rassegna “Le Matinées del Nicolini”. Sul palco del Conservatorio piacentino gli allievi del corso di jazz del M° Umberto Petrin, introdotti dal M° Marco Alpi: Simone Quatrana, pianista vincitore del Premio Nazionale delle arti 2017/2018 (sezione jazz) come miglior solista, in trio con Enzo Frassi (contrabbasso) ed Andrea Centonze (batteria). Simone Quatrana ha già all’attivo esibizioni in Italia ed Europa, conosciuto soprattutto nell’ambiente dell’improvvisazione radicale; Enzo Frassi lavora ed incide in campo jazzistico con artisti quali Carlo Atti, Piero Bassini, Carmelo Tartamella, Stochelo Rosenberg; Andrea Centonze collabora stabilmente con importanti esponenti della scena jazzistica milanese.

Concerto lontano, quindi, dal repertorio classico, con brani improvvisati dai tre musicisti che hanno letto ed interpretato il canovaccio jazzistico sfruttandone combinazioni con originalità e freschezza. Gusto ed eleganza, uniti a fantasia ritmica e armonica, hanno così caratterizzato l’intera esibizione nella cornice del Salone del Conservatorio, che proprio oggi ha inaugurato il nuovo sistema di illuminazione, dando letteralmente “nuova luce” a palco e sala.

Prossimo appuntamento – conclusivo – con le “Matinées” del Nicolini domenica 25 novembre alle ore 10.30. Sul palco, gli studenti vincitori delle borse di studio targate Rotary con composizioni di Čajkovskij, Prokof’ev, von Weber, Bériot.