EnERgie Diffuse, settimana di promozione della cultura in Emilia Romagna

Con una festa tutta musicale che coinvolgerà le bande, i cori e le scuole di musica della regione, si apre a Bologna domenica 7 ottobre alle ore 18 la Settimana di promozione della Cultura “EnERgie Diffuse” in Emilia-Romagna, fino al 14 ottobre, con oltre 400 eventi. Open day di musei, teatri e archivi, spettacoli, mostre, convegni, concorsi, performance e inaugurazioni: la realtà culturale dell’Emilia-Romagna sarà in primo piano e alla portata di tutti da Rimini a Piacenza. L’iniziativa è promossa dalla Regione Emilia-Romagna, assieme ai Comuni e alle realtà culturali del territorio per celebrare l’Anno europeo del Patrimonio culturale 2018.

“Sta per aprirsi una settimana importante, che impreziosisce il già ricco tessuto culturale dell’Emilia-Romagna, terra che è sinonimo di cultura, sviluppo e dinamismo delle idee- commenta il presidente della Regione Emilia-Romagna, Stefano Bonaccini-. La creatività e l’economia che guarda e che nasce dalla cultura continuano a essere uno dei punti di forza del nostro programma di governo, che ci ha portato a investire triplicando le risorse destinate al settore, realizzando nuove leggi per il cinema e la musica a sostegno degli operatori e del sistema, senza dimenticare quella sulla Memoria del Novecento, fondamentale anch’essa per fare cultura partendo dai diritti. Un impegno di squadra, condiviso con associazioni e istituzioni che sta dando frutti importanti. La settimana di EnERgie Diffuse sarà in un certo senso un momento di riflessione e una vetrina delle eccellenze sostenute da queste politiche, mirate alla valorizzazione di un’identità aperta e costruttiva, accogliente e dinamica, di un’idea di comunità fatta di energie innovative che aiutino il sistema territoriale a competere”.

L’inaugurazione a Bologna
Sarà la banda Rulli Frulli ad aprire l’”Onda sonora”, che animerà il centro di Bologna domenica dalle 14,30, in un susseguirsi di concerti di vari generi musicali che coinvolgeranno 18 gruppi, tra orchestre delle scuole di musica, bande e cori regionali, tra piazza del Nettuno, piazza Maggiore e il cortile di palazzo d’Accursio. E sarà da guinness dei primati, quando gli 800 giovani concluderanno tutti assieme la kermesse musicale alle 18, con la direzione del maestro Mirco Besutti, suonando l’Inno alla Gioia di Ludwig van Beethoven (inno europeo). L’iniziativa è organizzata in collaborazione con le associazioni Aerco, Anbima e Assonanza.

“Un’occasione unica- afferma l’assessore regionale alla Formazione e Coordinamento delle politiche europee Patrizio Bianchi– per diffondere la conoscenza musicale tra i giovani che la Regione Emilia-Romagna sostiene, con la collaborazione delle scuole di musica, come importante volano di integrazione sociale e crescita culturale”.

Alle 17,30 gli interventi di Massimo Mezzetti, assessore regionale alla Cultura e alle Politiche giovanili della Regione e Patrizio Bianchi, assieme all’assessore alla Cultura del Comune di Bologna Matteo Lepore, per l’inaugurazione ufficiale sul palco allestito in piazza Maggiore.
“Portiamo la cultura fuori dai luoghi canonici, nelle piazze, alla portata di tutti- commenta l’assessore Massimo Mezzetti– perchè avvertiamo la necessità di renderla accessibile, con qualsiasi mezzo, per farla divenire parte integrante delle città e della nostra identità. Siamo convinti che dalla cultura e dalle sue energie e creatività possa nascere un’economia più innovativa e competitiva”.

I principali appuntamenti di Piacenza
Piacenza, dal 7 al 14 ottobre, decine di appuntamenti tra musica, performance, attualità.

Domenica 7 ottobre, presso l’Ostello del Teatro, si svolgerà l’inaugurazione del nuovo edificio dedicato alla creazione contemporanea, nato per ampliare e completare gli spazi offerta del Teatro Trieste 34.

Dal 7 al 14 ottobre in vari luoghi della città saranno di casa musica e performance con i Percorsi musicali aumentati, che consentiranno di fruire la musica, attraverso tecnologie innovative, godendo al contempo dei luoghi più suggestivi della città. Il Festival giovani culture itinerantidal 6 al 14 ottobre, proporrà performance di giovani artisti, ispirate alla cultura e alle tradizioni locali, unite a iniziative di street art e installazioni artistiche legate al territorio, al teatro e al busker festival.
Nello stesso periodo attenzione anche al mondo femminile con Oltre Pulcheria, con incontri, convegni e mostre che guardano al crescente ruolo delle donne nella società odierna.

Nell’ex Chiesa di Sant’Antonio si terranno, dal 12 al 14 ottobre, laboratori creativi e performance di arti visive e mentre, sempre nello stesso periodo, presso l’ex chiesa di Sant’Agostino si esibirà il teatro itinerante.

L’11 ottobre si svolgerà presso la Galleria Ricci Oddi di Piacenza “O + < scritture viziose”, una performance del CollettivO CineticO , a cura di Teatro Gioco Vita nell’ambito della rassegna di danza Intercity.

Nel fine settimana del 13 e 14 ottobre saranno aperti a visite straordinarie i Musei civici di palazzo Farnese, dove bambini e ragazzi dagli 8 ai 15 anni diventeranno guide turistiche per un giorno, accompagnando i visitatori alla scoperta dei musei. Sempre nel palazzo, da sabato 13 ottobre, a partire alle ore 21 fino a domenica 14 ottobre, si svolgerà una suggestiva Maratona di letture poetiche di 25 ore.

Info e programma: www.emiliaromagnacreativa.it