Ex suocera aggredita a Santimento: coltello e guanti portati da casa, per la 41enne l’aggravante della premeditazione

Piacenza 24 WhatsApp

Si aggrava la posizione della donna di 41 anni arrestata con l’accusa di aver aggredito con otto coltellate la ex suocera 66enne. I fatti sono accaduti il 15 dicembre scorso a Santimento, frazione di Calendasco. L’arresto è stato convalidato ma, come detto, con l’aggravante della premeditazione.

La 41enne infatti avrebbe portato da casa il coltello con cui poi ha colpito la ex suocera. Non solo, con sé aveva anche guanti e coperture per le scarpe. Insomma, avrebbe avuto intenzione di commettere un gesto violento e cruento. Secondo quanto emerge, però, l’obiettivo non sarebbe stata la ex suocera.

Probabilmente la donna aveva intenzione di aggredire l’ex compagno, che abita all’interno della stessa palazzina. Ma qualcosa sarebbe andato storto e lungo il tragitto si sarebbe imbattuta nella madre di lui. Ora la 41enne si trova in carcere con l’accusa di tentato omicidio aggravato dalla premeditazione.

La 66enne si trova ancora in ospedale per le otto coltellate: fortunatamente nessuno dei fendenti ha colpito organi vitali e la donna non si trova in pericolo di vita.

Radio Sound
blank blank