FAI e Conservatorio Nicolini insieme per salvare Villa Verdi, un grande concerto e una raccolta firme “perché diventi patrimonio pubblico” – AUDIO

Un pomeriggio di musica all’insegna di Villa Verdi. Sabato 10 dicembre, a partire dalle ore 16, il Conservatorio Nicolini ospiterà un evento, in collaborazione con il FAI Emilia Romagna, per sostenere la raccolta firme affinché Villa Verdi diventi patrimonio pubblico.

Il FAI Emilia Romagna e il Conservatorio si uniscono infatti alle tante voci che si sono levate in queste settimane dalle musica e della cultura in generale, per sostenere la necessità di dare un futuro di fruizione alla villa museo di Sant’Agata di Villanova in provincia di Piacenza appartenuta al Maestro.

Il salone del Conservatorio accoglierà il pubblico per una prova aperta dell’orchestra tra musiche di Mozart e Verdi e per ammirare una partitura manoscritta di Verdi illustrata in esclusiva per l’occasione dalla professoressa Patrizia Florio.

AUDIO INTERVISTA a Letizia Anelli, Capo delegazione Fai Piacenza

E’ un concerto con l’intento di raccogliere le firme per Villa Verdi, questo meraviglioso monumento del territorio piacentino. In particolare di far crescere il numero di voti all’interno del censimento dell’iniziativa I Luoghi del Cuore Fai. Quindi durante l’evento con questa bellissima musica sarà possibile firmare anche i moduli cartacei per sostenere Villa Verdi. Ha colpito tutti questa chiusura immediata del monumento e quindi il modo che abbiamo trovato per sostenere a livello nazionale questa causa è promuovere Villa Verdi attraverso I Luoghi del Cuore perché è un luogo del cuore di tutti gli italiani. 

L’evento gratuito è aperto a tutti. Sarà possibile firmare i moduli cartacei per Villa Verdi.

La raccolta firme prosegue fino al 15\12\2022 anche online sul sito www.iluoghidelcuore.it

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank