File davanti alle farmacie per eseguire il tampone, Federfarma: “Prenotazioni raddoppiate, per ora scorte sufficienti” – AUDIO

File davanti alle farmacie nella giornata di ieri, anche a Piacenza si è fatto sentire l’effetto 15 ottobre. Oggi infatti, il green pass diventa obbligatorio per chiunque debba raggiungere un posto di lavoro.

blank

“Sì, confermo che le prenotazioni per effettuare tamponi nelle farmacie sono quasi raddoppiate. E’ facile trovare code fuori dalle farmacie”, conferma Roberto Laneri, presidente di Federfarma. “E’ importante evitare assembramenti, motivo per cui cerchiamo di effettuare tamponi ogni 15 minuti in modo da non creare accumulo di persone. Facciamo il possibile. Eravamo già pronti”.

Rischio esaurimento scorte?

“Al momento non ci sono timori in merito all’esaurimento delle scorte. Ovviamente dobbiamo sperare che il meccanismo delle consegne come era successo nel 2020 con le mascherine. Per ora non c’è nessuna carenza”.

Dal punto di vista del prezzo si sta dibattendo molto in questi giorni, risulta che qualche azienda stia cercando di aiutare i lavoratori?

“Non ho notizie ufficiali, ma solo ufficiose. Noi siamo partiti con i tamponi nasali rapidi con un prezzo calmierato a 15 euro che era il prezzo indicato dalla Regione Emilia Romagna ed era il prezzo più basso d’Italia. E’ chiaro che ora le persone che ricorrono al tampone sono molto più numerose rispetto a prima: nel momento in cui il governo dovesse calmierare ulteriormente questo prezzo noi saremo pronti a soddisfarlo nel modo più assoluto, così come è successo con la mascherina”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank