Festa del cuore con Progetto Vita: “La prevenzione parte da controlli regolari e accurati” – FOTO e AUDIO

blank

Come ogni anno torna l’importante appuntamento con la Festa del Cuore, promossa da Progetto Vita insieme all’Ausl di Piacenza, alle associazioni di volontariato, a Federfarma e alle forze dell’ordine. Obiettivo, sensibilizzare la comunità sulla prevenzione delle malattie cardiovascolari e la defibrillazione precoce. Due giornate dedicate ad approfondimenti culturali legati a tematiche cardiologiche e alla defibrillazione precoce: screening cardiologico gratuito, meeting delle associazioni di volontariato da tutto il nord Italia, il “Memorial Maurizio Saltarelli” con le premiazioni dei volontari che hanno salvato una vita usando il defibrillatore e l’incontro con le persone salvate. Le occasioni di incontro con medici, infermieri e tecnici di cardiologia si moltiplicano anche in provincia, a Fiorenzuola e Castelsangiovanni.

Degli screening cardiologici si è occupata la Croce Rossa in collaborazione con il reparto di Ipertensione dell’Ausl di Piacenza. “Sono stati numerosi i piacentini che ne hanno approfittato – spiegano i volontari – in questi casi vengono analizzati i vari test e in caso di anomalia contattiamo i cittadini per esami più approfonditi”.

“Si parte con l’anamnesi e con il rilevamento dei primi dati inerenti il paziente, per ricostruire la sua “storia”, poi procediamo con la misurazione della pressione, il primo step. In caso di problematiche passiamo a un esame più approfondito, elettrocardiogramma ed ecografia eseguiti sempre qui, sul posto. Già questa mattina abbiamo incontrato sette o otto cittadini che necessiteranno di esami più accurati: persone che magari si provano la pressione raramente, senza rendersi conto dell’importanza di un costante monitoraggio”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank