La Gas Sales in casa di Brescia per conquistare la finale di Coppa Italia

Da una parte la capolista del Girone bianco, dall’altra quella del Girone blu. Brescia e Gas Sales si contendono la finale di Coppa Italia in una gara senza appello, una sfida che promette emozioni e un tasso tecnico elevatissimo per la A2. Si gioca mercoledì 23 gennaio alle 20.30 sul campo della Centrale del Latte, che fino ad oggi in campionato è stato espugnato una sola volta. Già questo sarebbe sufficiente per indicare il livello di difficoltà di una semifinale da bollino nero, ma oltre al terreno di gioco i lombardi possono vantare altre qualità. A iniziare, ovviamente, da un aspetto tecnico di primissimo piano: Roberto Zambonardi ha a disposizione un roster che può contare sulla stella Alberto Cisolla, compagno di Alessandro Fei in nazionale e ai tempi della Sisley Treviso, ma anche su atleti del calibro del centrale Sebastiano Milan, cinque stagioni di A1 alle spalle, e dell’esperto regista Simone Tiberti, pure lui con un curriculum infinito fra massima serie e A2. Ma trovare un punto debole in casa bresciana è complicato, visto che Fabio Bisi è uno dei migliori bomber di tutta la categoria e il libero Leonardo Scanferla garantisce eccellenti riscontri in seconda linea. Insomma, un avversario di spessore, anche se i lombardi non stanno attraversando un momento eccezionale e in campionato hanno ottenuto cinque punti nelle ultime quattro gare, venendo sconfitti nelle prime due partite del ritorno.

Il contrario della Gas Sales, che arriva all’appuntamento reduce da otto successi consecutivi (ai sette in campionato bisogna aggiungere quello in Coppa Italia con Reggio Emilia) e dal primo posto in classifica riconquistato, a pari merito con Bergamo. Condizione ottima e morale alle stelle, ma Piacenza sa bene che quanto fatto fino ad adesso in una gara secca vale poco o niente. Il momento è intensissimo, i biancorossi sono anche reduci dalla trasferta in casa di Gioia del Colle e di certo non si presenteranno particolarmente riposati, ma il tecnico Massimo Botti ha a disposizione tutta la rosa e potrà utilizzare in caso di bisogno ogni protagonista biancorosso.

A Brescia la Gas Sales sarà seguita anche da un nutrito gruppo di tifosi che spera di tagliare insieme alla squadra il traguardo di Bologna, dove il 10 febbraio è prevista la finale della manifestazione. Proprio a Bologna risale l’ultimo successo di Piacenza, la Coppa Italia vinta nel 2014 battendo in finale Perugia. Corsi e ricorsi storici che i sostenitori emiliani sperano di rivivere anche il prossimo mese.