Soccorre la vicina in balia del “finto tecnico”, ma anche lei viene truffata: due anziane derubate per migliaia di euro

Piacenza 24 WhatsApp

Raggiunge la vicina di casa intuendo una truffa, ma viene a sua volta derubata. I fatti sono accaduti a Piacenza. Un uomo ha suonato al campanello di una donna di 86 anni fingendosi un tecnico della caldaia. Una vicina di casa della vittima designata, una donna di 80 anni, ha notato l’uomo alla porta dell’amica e ha deciso di sincerarsi che nulla di male stesse accadendo. Così ha raggiunto il pianerottolo dove la vicina stava parlando col finto tecnico. A questo punto è entrato in azione un complice. L’uomo, approfittando della momentanea distrazione della padrona di casa, è riuscito a entrare nella sua abitazione dove ha sottratto contanti per circa mille euro. Notando che anche la vicina di casa era ancora davanti alla porta della donna appena depredata, il complice ha pensato bene di approfittare della porta lasciata aperta dall’80enne e prima di fuggire ha fatto tappa anche nell’abitazione dell’80enne.

Qui inizia il secondo colpo. Dopo aver preso alcuni oggetti dalla casa dell’80enne, il complice (che quindi nessuna delle due vittime aveva ancora visto in faccia) ha aspettato la donna sull’uscio mostrandole poi i suoi effetti personali: “Signora, sono i suoi?”, le ha chiesto presentandosi come membro delle forze dell’ordine e parlando di alcuni furti avvenuti in zona. A quel punto la donna ha lasciato entrare l’uomo il quale ha proposto di controllare la cassaforte. La donna ha dato le chiavi della cassaforte al finto poliziotto, il quale ha potuto asportare oggetti preziosi per diverse migliaia di euro.

Radio Sound
blank blank