Fondi bloccati per l’edilizia scolastica, De Micheli: “Serve una legge, il Governo si attivi”

“Per sbloccare i fondi per gli interventi antisismici destinati alle scuole piacentine occorre una legge. Ho già contattato il Ministero dell’Istruzione, ora il Governo si attivi” Lo afferma Paola De Micheli, deputata del Partito Democratico e Commissario Straordinario per la ricostruzione del terremoto in Centro Italia.

blank

“Dopo l’appello dei sindaci e del Presidente della Provincia di Piacenza per sbloccare i fondi destinati ai lavori di adeguamento antisismico delle nostre scuole – spiega – ho preso subito contatto con il Miur per capire la portata del problema e le possibili soluzioni. Come è stato già ricordato dagli amministratori locali – prosegue – il blocco è stato causato da un ricorso della Regione Veneto e dalla conseguente decisione della Corte Costituzionale, che ha di fatto congelato una serie di finanziamenti a livello locale. La via d’uscita da questa situazione, che priva anche del territorio piacentino di importanti fondi per l’ammodernamento degli edifici scolastici, è una legge che deve essere approvata in Parlamento. La norma in questione investe le competenze dello Stato e quelle delle Regioni – fa notare la De Micheli – pertanto è materia alquanto complessa. L’auspicio è che il Governo Conte si faccia portatore di una precisa proposta da avanzare all’esame delle aule parlamentari nel minor tempo possibile. Credo che un fronte comune delle istituzioni piacentine – conclude – sia necessario, da parte mia tornerò a sollecitare il Ministero competente al più presto, anche in occasione dell’imminente incontro con il Sottosegretario all’Istruzione Salvatore Giuliano, durante l’inaugurazione della scuola di Fabriano ricostruita dopo il sisma”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank