Torna forCIVES, studenti del Respighi “a lezione” da Anpas per conoscere il valore del volontariato – AUDIO

“I giovani sono pieni di energie, hanno solo bisogno di trovare il modo di incanalarle in modo costruttivo. Il volontariato è uno dei modi migliori”. Con questo spirito inizia il decimo anno di “forCIVES”, attività promossa da Anpas Provincia di Piacenza e dal Liceo Scientifico Statale “L. Respighi”.

blank

Il progetto “forCIVES” è stato concepito alla fine del 2013 come esperienza formativa volta a trattare il tema della cittadinanza attiva con modalità multidisciplinare e promuovere un approccio culturale orientato alla riflessione e all’adozione di stili di vita sani; l’obbiettivo è stato quello di sensibilizzare i giovani rendendoli protagonisti della propria sicurezza, consapevoli della propria coscienza civica e responsabili dell’acquisizione di strumenti e tecniche volte ad evitare o ad affrontare situazioni di emergenza attraverso una metodologia tecnico-scientifica e socio-relazionale.

E cosa c’è di meglio che dedicarsi ad aiutare gli altri attraverso il soccorso in emergenza? I coordinatori del progetto sono Elisabetta Ghiretti, Dirigente Scolastica Liceo Respighi, Silvia Mallozzi, Referente PCTO presso l’Ufficio Scolastico Provinciale di Piacenza, Patrizia Ghilardelli, Docente Liceo Respighi, e Tiziana Tansini, ex Docente Liceo Respighi. Insieme hanno individuato la classe 4^O composta da 21 studenti, 13 ragazze e 8 ragazzi: questi inizieranno le speciali lezioni con Anpas lunedì prossimo, 14 novembre. Il primo incontro sarà in aula, poi si proseguirà nella sede della Croce Bianca in via Emilia Parmense. In tutto si tratta di 30 ore, fino al prossimo marzo.

L’intervista a Paolo Rebecchi, Matteo Ghizzoni, Tiziana Tansini e Patrizia Ghilardelli.

blank

Per Anpas è il modo di collaborare con un’istituzione prestigiosa come il Liceo Respighi, ma è anche un modo per far conoscere la nostra realtà”, commenta Paolo Rebecchi, coordinatore provinciale di Anpas. “Anpas ha dodici pubbliche assistenze sul territorio e ha sempre la necessità di nuove leve: nel passato abbiamo visto che questo canale ha dato un contributo alle nostre organizzazioni di volontariato. Ma ha dato anche un contributo alla società perché notiamo che diverse persone che sono passate di qua, attirate anche dai corsi scolastici, oggi sono entrati nel mondo della Sanità con qualifiche differenti. Quindi per noi è un momento di orgoglio e di confronto”.

Questo progetto ha una duplice valenza, insegnare ai ragazzi a prendersi cura di sé stessi ma anche a prendersi cura degli altri, perché questo è l’aspetto fondamentale, l’importanza di aiutare gli altri. Inoltre speriamo anche che questo possa essere d’aiuto anche a Croce Bianca che ha sempre bisogno di forze fresche“, commenta Alessandro Miglioli Presidente P.A. Croce Bianca.

A conferma delle parole di Rebecchi ecco il “docente” di questa decima edizione di forCIVES, ovvero Matteo Ghizzoni, giovane Coordinatore Formazione P.A. Croce Bianca Piacenza: “Dieci anni fa, da studente, ho partecipato a un progetto di alternanza scuola-lavoro e da lì ho deciso di diventare volontario entrando a far parte della grande famiglia di Anpas. Il volontariato mi ha aiutato molto a crescere sia individualmente sia a livello di formazione mia personale”.

Un progetto che negli anni ha permesso ai ragazzi conoscere il mondo del volontariato: già diversi ragazzi in questi anni sono approdati ad Anpas o addirittura hanno intrapreso la carriera medica”, confermano Patrizia Ghilardelli e Tiziana Tansini.

blank

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank