Addio a Francesco Cacciatore, simbolo della Sinistra piacentina: “Competente, leale e scrupoloso” – AUDIO

Mondo della politica in lutto, all’età di 63 anni si è spento Francesco Cacciatore, storico esponente del Centrosinistra piacentino. Cacciatore è deceduto dopo una malattia che non gli ha lasciato scampo. Cacciatore ha alle spalle una lunga carriera da amministratore, assessore comunale per due mandati dal 2002 al 2012, assessore al Bilancio della Provincia e vicesindaco nella giunta Dosi fino alle dimissioni nel 2014.

blank

In seguito all’esperienza amministrativa aveva mantenuto salda la sua presenza tra le fila della Sinistra, prima con il movimento “Articolo Uno Movimento Democratici Progressisti”, nato da una scissione del Partito Democratico, poi con Liberi e Uguali, progetto al quale ha aderito insieme a Pierluigi Bersani.

IL CORDOGLIO DEL SINDACO BARBIERI E DELLA GIUNTA COMUNALE

Il sindaco Patrizia Barbieri esprime il cordoglio unanime dell’Amministrazione cittadina per la scomparsa di Francesco Cacciatore, già vice sindaco, assessore e consigliere del Comune di Piacenza.

“La sua lunga esperienza politica – sottolinea Barbieri – è sempre stata ispirata a un confronto franco e aperto per il bene comune, in quell’ottica di servizio alla collettività che ha contraddistinto anche il suo ruolo professionale di dirigente pubblico. La passione che animava il suo impegno civico, mai disgiunta dalla competenza e da una profonda conoscenza amministrativa, resta un esempio per noi tutti, così come la sua costante attitudine al dialogo e all’ascolto dei cittadini. Dando voce a tutti i colleghi di Giunta e del Consiglio comunale, porgo alla moglie Daniela, ai figli e ai familiari tutti le più sentite condoglianze”.

IL CORDOGLIO DELLA PROVINCIA

“Francesco Cacciatore era un dirigente competente, leale e scrupoloso, oltre che una persona stimata e corretta. Un professionista arricchito dall’esperienza amministrativa e politica che gli consentiva di essere, per gli amministratori che lo avevano a fianco come collaboratore, un supporto prezioso e insostituibile. Per me era anche un caro amico, dalle rare qualità di schiettezza e di umanità.  La sua prematura scomparsa mi lascia sgomenta e mi addolora profondamente: a nome di tutta l’Amministrazione provinciale rivolgo alla famiglia le più sentite e sincere condoglianze, e mi stringo agli amici e ai colleghi che l’hanno apprezzato per il suo quotidiano impegno e il suo inconfondibile tratto umano”.

Così il presidente della Provincia di Piacenza, Patrizia Barbieri, ricorda l’ex dirigente responsabile del Servizio Ufficio di staff Bilancio, Patrimonio, Acquisti Francesco Cacciatore, che è scomparso a 63 anni.

“Francesco – aggiunge il presidente Barbieri – era un collaboratore instancabile e un riferimento prezioso, e ha saputo affrontare tutte le sfide della vita con una forza ammirevole, senza mai perdere il sorriso.  Ricordo ancora il saluto affettuoso di tutto il Consiglio Provinciale alla fine di luglio, alla vigilia del suo pensionamento.”

“Francesco Cacciatore – commenta il direttore generale, Vittorio Silva – è stato per molti di noi un caro amico, una persona vicina, oltre che un prezioso collega. Lo si legge negli occhi e nei volti che oggi si incrociano nel “Palazzo”: occhi e volti che esprimono, assieme allo sgomento per la prematura scomparsa di un prezioso compagno di lavoro accanto a noi fino a poche settimane fa, la tristezza e il dolore per la perdita di una persona cara. Francesco era apprezzato dai colleghi e dai cittadini sia dal punto di vista professionale sia dal punto di vista personale: era un riferimento per tanti dipendenti, e la sua porta era sempre aperta per tutti per risolvere un problema o per dare un consiglio. Alla sua famiglia vanno le condoglianze di tutti noi colleghi.”

PAOLA DE MICHELI (PD): “PERDO UN AMICO E UN PREZIOSO CONSIGLIERE, SIAMO TUTTI PIU’ SOLI”

“Perdo un amico vero e un porto sicuro, così come lo è stato per tanti, un maestro di pazienza e passione. Francesco Cacciatore è stato per me un prezioso consigliere in questi 20 anni. Oggi voglio ricordarlo come politico e amministratore modello di rigore e sobrietà, innamorato di Piacenza nel profondo. Siamo tutti più soli e ci mancherà tantissimo: alla sua famiglia e a tutta la comunità politica di Articolo Uno le mie più affettuose condoglianze”. Lo afferma la parlamentare del Partito Democratico Paola De Micheli.  

IL CORDOGLIO DI “ARTICOLO 1”

 Francesco Cacciatore, coordinatore provinciale di Art.1 MDP, era, resta e rimarrà in futuro una guida per la nostra comunità politica. Ci lascia un uomo che incarna il modo di intendere e fare politica del nostro movimento: una politica che guarda ai molti, non ai pochi. Il suo esempio resterà per sempre inscritto nel nostro modo di agire, la sua eredità è enorme perché fondata sulla pratica quotidiana, dentro e fuori le istituzioni. Articolo1 abbraccia la famiglia e tutti quelli che ti hanno voluto bene. Non dimenticheremo la tua generosità, la tua passione per la sinistra e per la tua città, il tuo perenne sorriso.

IL CORDOGLIO DI “ALTERNATIVA PER PIACENZA”

La comunità politica di “Alternativa per Piacenza-ApP” saluta con profonda commozione Francesco Cacciatore, promotore e animatore della prima ora di un’esperienza che incarna i valori per cui lui si è sempre speso.

Francesco lascia un grande vuoto. La sua onestà intellettuale, la competente esperienza, il suo saggio equilibrio accompagnato da una costante disponibilità al confronto, la sua intelligente passione per un impegno politico sempre radicato nei valori della democrazia e della lotta alle diseguaglianze, sono una preziosa eredita’ da onorare.

Fino all’ultimo, nonostante la prova della malattia, non ha fatto mancare il suo contributo nel delicato ruolo di coordinatore del gruppo di lavoro “Ambiente e territorio”. La sua lucida e pacata concretezza è stata la cifra indispensabile per avviare un progetto ambizioso che con ancora maggiore determinazione ApP proseguira’ raccogliendo il suo testimone.

IL CORDOGLIO DELLA CGIL

Con Francesco Cacciatore se ne va un uomo sempre attento ai temi del lavoro e dei diritti, un amico e un compagno che nelle istituzioni e fuori da esse ha dimostrato capacità di ascolto e dialogo nei confronto delle lavoratrici, dei lavoratori, dei pensionati. Il suo ricordo sarà sempre caro alla Camera del Lavoro di Piacenza e alla Cgil tutta. La sua onestà intellettuale e le sue competenze sono riferimento per il futuro e un insegnamento che arricchisce già fin d’ora la storia della Sinistra piacentina, e non solo. Alla moglie, ai figli e agli amici di Francesco va l’abbraccio ideale della Cgil di Piacenza. Che la terra ti sia lieve, Francesco.

IL CORDOGLIO DI EMILIA ROMAGNA CORAGGIOSA

Caro Francesco, noi di Coraggiosa, abbiamo avuto il privilegio di condividere con te il percorso di campagna elettorale per le ultime regionali. Parliamo di privilegio perché sei stato contagioso per tutti noi nel trasmetterci passione e positività nel fare. La disponibilità che hai messo in campo, non sottraendoti nemmeno agli impegni più scontati, coniugata a una competenza indiscussa sono stati per noi, in particolare per i giovani del gruppo, fonte di rassicurazione e di stimolo. La capacità di sdrammatizzare e di affrontare con il sorriso le varie situazioni, belle e brutte, ci hanno restituito, sempre, la voglia di partecipare con vigore e spirito di appartenenza. Siamo attoniti e profondamente addolorati, coscienti che con te se ne va un esponente politico caratterizzato da cultura politica, passione, onestà, rispetto e grande amore per la nostra città. Nel silenzio che il dolore ci suggerisce ci stringiamo a tua moglie, ai tuoi figli, a tutta la tua famiglia e ai tanti che hanno condiviso con te in questi anni tante esperienze politiche e amministrative.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank