Gas Sales Bluenergy Piacenza, parlano Candellaro e Polo: “Ottima preparazione, saremo pronti per il 13”

gas sales bluenergy piacenza, alberto polo, davide candellaro

La Gas Sales Bluenergy Piacenza continua la presentazione dei propri giocatori ed annuncia ufficialmente la seconda coppia: Alberto Polo e Davide Candellaro

blank

Dopo palleggiatore e capitano, ecco i due centrali.

Prosegue spedita la marcia della Gas Sales Bluenergy Piacenza che presenta altri due volti della stagione 2020-21. Si tratta di Davide Candellaro ed Alberto Polo, i due centrali che saranno al servizio di colui che in 20 anni di carriera ha nobilitato il ruolo in tutto il mondo: coach Andrea Gardini.

Le parole di Candellaro e Polo nel giorno della loro presentazione ufficiale in maglia Gas Sales Bluenergy Piacenza

Cosa vi ha spinto a scegliere Piacenza?

Candellaro: Far parte di una nuova società ti regala nuovi stimoli e ti spinge a far meglio. Ho scelto la Gas Sales sia per la base solida che per gli obiettivi ambiziosi. Voglio portare la mia mentalità per migliorare la squadra, aiutare i compagni e contribuire a far crescere il progetto.

Polo: Un’avventura di questo tipo era quello che cercavo per avere nuovi stimoli. Ho accettato il progetto per fare un salto di qualità. Per me è una grande occasione: voglio raggiungere obiettivi importanti.

Come procede la preparazione?

C: E’ la nona settimana insieme e tutti hanno dimostrato una gran voglia di lavorare. In amichevole abbiamo faticato per colpa del poco feeling, ma la preparazione è stata ottima. Siamo pronti per il 13 settembre.

P: Ci manca ancora un po’ di feeling in campo ma attraverso la conoscenza reciproca – che per me è fondamentale – tutto sta migliorando. Contro Cisterna potremo fare bene.

Cosa vi possono dare due allenatori che hanno giocato nel vostro ruolo?

C&P: Gardo (Gardini, ndr) e Max (Botti, ndr) sono veramente una risorsa per noi centrali. Hanno l’esperienza del gioco e dispensano tanti consigli: sia tecnici che caratteriali. Ti indicano come vedere la partita, come valutare i momenti e come migliorare giornalmente.

Obiettivi?

C: Il livello è molto alto, ma i playoff devono essere un obiettivo e un punto di partenza. Una volta raggiunto quello step, proveremo ad infastidire le Big. Tanto dipenderà dall’andamento della stagione e dal gioco che riusciremo a sviluppare.

P: Il primo obiettivo è la Coppa, poi il gioco. Verso metà campionato capiremo dove potremo arrivare.

Estate 2021 fa rima con Tokyo: ci state pensando?

P: In italia ci sono tanti centrali di livello e solo in tre possono andare alle Olimpiadi. Ora penso a Piacenza, poi si vedrà.

C: E’ innegabile perché le Olimpiadi rappresentano il massimo per un atleta. In questo periodo ci sto pensando un po’ di meno, però l’obiettivo è là.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank