Il 21 Dicembre nella Chiesa di S.Franca lo studioso Guerrino Lovato racconta ” la Levatrice incredula “

Giovedi 21 Dicembre presso la Chiesa di S. Franca alle ore 20,45

blank

lo studioso di immagini Guerrino Lovato racconta ” la Levatrice incredula “nella leggenda della Natività

 

GUERRINO  LOVATO – Biografia

 

Guerrino Lovato ha studiato all’Accademia di Belle Arti di Venezia. Nel 1983 ha aperto in Venezia un laboratorio e una bottega dove crea, assieme alle sue ormai celebri maschere veneziane di cartapesta, macchinerie per il teatro, l’opera e il cinema.

Ha organizzato molte edizioni del Carnevale di Venezia, è stato per anni Prior Grando della Compagnia Dè Calza I Antichi, tradizionale sodalizio la cui fondazione risale alla metà del ‘500.
Nel Dicembre 1993 ha creato per conto del Comune di Parigi le sculture del Presepe di Venezia, imponente opera di venticinque metri con automi meccanici e la voce recitante di Marcello Mastroianni. Quest’opera è stata ammirata in un solo mese da più di 180mila visitatori.

Nel 1994, sempre per il Comune di Parigi, ha creato le sculture del Presepe di S.Francesco.
Nel 1995 ha scritto e pubblicato per l’editore De Vecchi il libro “Oggetti e Sculture in Cartapesta“.
Nel 1996 ha realizzato le sculture per il parco giochi Gulliver Park di Tokio, Giappone.
Nel 1996 e 1997 ha creato due grandi statue di Santa Rosalia per il famoso festino palermitano.
Nel 1998, su richiesta del Vaticano, ha realizzato una statua del Cristo in stile michelangiolesco alta 6 metri.

Nel 1998-99 ha realizzato i modelli in scultura per la decorazione nella ricostruzione delle grandi cupole in stile Romanoff, volute da Eltsin, per il Cremlino a Mosca.

Nel Marzo 1999 ha lavorato negli studi di Los Angeles e New York alle decorazioni interne del grande hotel-casino The Venetian di Las Vegas, USA.

Ha diretto molti corsi di maschere per dilettanti e professionisti: Germania (1980, 1998, 1999), Francia (1987, Carnevale di Parigi), Palermo (1996, Festino di Santa Rosalia), Salonicco, (Grecia, 1997),Damasco (1998, The High Institute of Drama), Rovigo (Italia, 1998), Vermont (USA, 2000, Middlebury College), Washington (USA, 2002, Smithsonian Folklife Festival), Pechino (Cina, 2002, “Il design in Italia”), PAdova (Italia, 2003, Istituto Internazionale di Commedia dell’Arte), Parigi (Francia, 2003), Rio de Janeiro (Brasile, 2004).

Nel 2002 a Parigi ha eseguito il bozzetto e la realizzazione di un dipinto a tempera, di stile neoclassico, per la residenza di Givenchy.

Nel 2002-2003, per la ricostruzione del Gran Teatro la Fenice di Venezia, ha disegnato e modellato tutti i prototipi delle sculture e dei bassorilievi di ornato della cavea.

Nel 2004 ha realizzato, per conto di Palazzo Grassi, il gruppo di quattro sculture in resina e vetro (in totale 11 metri) che riproduce uno dei più famosi dipinti di Salvador Dali, in occasione della mostra monografica del maestro del Surrealismo.

Nel 2007 ,per la mostra TIZIANO ULTIMO ATTO a Belluno,curata dal proff.Lionello Puppi e su sua richiesta ha eseguito con l”ebanista Gianni Malizia il modello in legno e terracotta del monumento a TIZIANO eseguito nel “800 dai Zandomeneghi per la chiesa dei Frari a venezia. Il modello alto 150 cm e”permanentemente esposto nella casa di Tiziano a Pieve di Cadore.

Nel 2008 ha creato 12 medaglie ritratto di artisti veneti del Rinascimento.

Nel 2009 a Catanzaro e a Lamezia Terme per l”epifania ha realizzato due colossali befane di 10 e 15 metri per lo spettacolo del loro incendio.

Per il Carnevale di Cagliari ha realizzato UN CANCIOFALLI di 7 metri, una mostra delle proprie maschere e un laboratorio.

Nel 2010 a Verona, su idea della EVENTI, ha realizzato la settima VECIA BEFANA di 9 metri da incendiare nello spettacolo “BRUSA LA VECIA ” in piazza Bra”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank