Il leone torna a ruggire, Sylla affossa il Tuttocuoio e regala il miglior Natale al Carpaneto

Un avvio di campionato folgorante, con due triplette in meno di due partite giocate, con i riflettori puntati su questo ragazzone dalle lunghe leve sconosciuto agli addetti ai lavori a questi livelli. Poi un calvario, con quasi tre mesi di stop per una serie di infortuni che a più riprese l’hanno messo ko, privando anche la squadra di un terminale offensivo importante. Infine, come in una bella favola natalizia, il rientro in grande stile, con un gol pesantissimo che regala tre punti d’oro e una preziosa vittoria sotto l’albero. La Vigor Carpaneto 1922 riabbraccia “Pape” Sylla, senegalese autore nel finale della rete decisiva nel recupero di campionato contro il Tuttocuoio, superato 1-0 dalla squadra di Stefano Rossini grazie alla rete all’83’ del giovane attaccante (classe 1998), entrato al 60’ e capace di trovare l’incornata vincente su un rettangolo di gioco dove l’ultima volta aveva marcato presenza lo scorso 1 ottobre (sconfitta interna contro il Romagna Centro). Grazie al suo gol (il numero otto della stagione), la Vigor è riuscita a festeggiare il bottino pieno in un match dove i biancazzurri (nel finale ulteriormente infarciti di ragazzi in quota giovani) hanno fatto la partita, mentre il Tuttocuoio ha mostrato grande solidità difensiva. Serviva un guizzo per sbloccarla e così è stato, con il Carpaneto che chiude il proprio girone d’andata a quota 25 punti, frutto di sei vittorie, sette pareggi e sei sconfitte.
Fogliazza e soci vanno alla sosta natalizia con una striscia di risultati utili consecutivi allungata a quota 10. Inoltre, la Vigor compie un guizzo in classifica, scavalcando l’avversario di turno e approdando al decimo posto provvisorio, in attesa del recupero che interesserà Sangiovannese e Lentigione (10 gennaio). Dopo la sosta, i biancazzurri torneranno in campo al “San Lazzaro” ospitando la Colligiana (7 gennaio) nel primo match del girone di ritorno.

blank

LA PARTITA – La Vigor scende in campo con il 4-3-3 con il tridente Bernasconi (esordio dall’inizio)-Rantier-Minasola, con uno schieramento pressoché identico per i toscani di Mezzanotti. Il match inizia all’insegna dell’equilibrio, con la prima occasione che arriva al 24’ ed è di marca ospite: cross dalla destra di Ferri per Mancosu con la girata che termina alta. Al 29’ Fogliazza sventa su Forgione, lasciato solo sul secondo palo, mentre sessanta minuti dopo il Carpaneto prova a rendersi pericoloso con il tiro di Minasola, deviato in corner. La squadra di Rossini cerca di guadagnare metri e al 34’ si fa applaudire con la girata volante di Mauri (palla a lato) su cross dalla sinistra di Minasola. Prima dell’intervallo, bell’intervento di Errera, che si distende sulla destra deviando in corner una bella conclusione dal limite di Paccagnini.  Nella ripresa, il Tuttocuoio avvicenda in avvio Cortopassi con Bongiorno, mentre verso l’ora di gioco la Vigor protesta per l’atterramento in area di Rantier, ma l’arbitro lascia proseguire. Poco dopo, il francese lascia il posto a Sylla, al rientro dopo quasi tre mesi di stop, mentre Mancosu (crampi) viene sostituito da Costalli. Al 68’ debutto per il talento ex Milan De Piano, mentre al 76’ Paccagnini dà l’illusione del gol con la deviazione sul corner dalla destra battuto da Gregorio. Minuto 83’: cross di De Piano e incornata vincente per Sylla, che lascia subito il segno con l’ottavo gol stagionale. Prima quattro minuti di recupero, che poi diventato sei con una punizione dal limite toscana che allo scadere lascia il pubblico piacentino con il cuore in gola. Scampato pericolo, triplice fischio e gioia biancazzurra.

LE DICHIARAZIONI POST-GARA:

Stefano Rossini (tecnico Vigor Carpaneto 1922): “Abbiamo dominato la partita, anche se siamo un po’ mancati negli ultimi venti metri. Abbiamo cercato sempre di impostare l’azione e abbiamo sfidato un avversario molto bravo a difendersi. Credo sia arrivata una vittoria legittima, avendo avuto in mano il pallino del gioco. Abbiamo sbagliato il raddoppio, ma sono molto contento perché sono arrivati dieci risultati consecutivi in seguito alle prestazioni. Inoltre, ho visto un salto di qualità nei minuti finali, dove la squadra ha mostrato carattere e grande compattezza. Sono contento, perché finalmente c’è una rosa su cui lavorare e tutti i ragazzi dimostrano voglia di allenarsi e migliorarsi. La sosta arriva dopo un momento positivo, se fosse per me in questo contesto la eliminerei, ma sarà un banco di prova a livello mentale. Tutti sono test di maturità, perché tutto fa esperienza”.

Davide Mezzanotti (tecnico Tuttocuoio): “E’ stata una partita equilibrata, dove la Vigor ha avuto un maggior possesso palla, ma noi forse paradossalmente abbiamo avuto qualche occasione in più. Abbiamo commesso un errore e l’abbiamo pagato a caro prezzo in un match che sarebbe potuto terminare tranquillamente in parità. Un bilancio di metà campionato? Per come eravamo partiti, direi positivo, siamo a +2 sulla zona play out, anche se sappiamo ci attenda un cammino duro”.

CLASSIFICA: Fiorenzuola 42, Rimini 41, Villabiagio 37, Imolese 36, Aquila Montevarchi 30, Sangiovannese, Forlì 29, Romagna Centro 28, Pianese 27, Vigor Carpaneto 1922 25, Lentigione 24, Tuttocuoio 23, Castelvetro, Sammaurese 22, Sporting Trestina 21, Sasso Marconi 20, Vivi Altotevere Sansepolcro, Colligiana, Mezzolara 17, Correggese 11. (Sangiovannese e Lentigione una partita in meno)

VIGOR CARPANETO 1922-TUTTOCUOIO 1-0
VIGOR CARPANETO 1922: Errera, Zito (93’ Pizza), Spagnoli, Mastrototaro, Fogliazza, Tognassi, Bernasconi (81’ Terranova), Rossi (68’ De Piano), Rantier (60’ Sylla), Mauri (87’ Tinterri), Minasola. (A disposizione: Mercuri, Tura, Dias Consulin, Barba). All.: Rossini
TUTTOCUOIO: Mascagni, Ferri (87’ Chiti), Bertolucci, Gialdini, Anichini, Gregorio, Paccagnini (87’ Ciabatti), Cortopassi (46’ Bongiorno), Masini, Forgione, Mancosu (67’ Costalli). (A disposizione: Fiaschi, Pisani, Fino, Zini). All.: Mezzanotti
ARBITRO: Faraon di Conegliano (assistenti Mazzucchi di Bolzano e Scifo di Trento)
RETI: 83’ Sylla (V)
NOTE: Ammoniti Mancosu, Bongiorno (T), Terranova (V). Recupero 2’ e 6’ , spettatori 200, corner 4-5.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank