Il Piacenza è di nuovo in campo: al “Garilli” arriva la Lucchese

Segui Piacenza – Lucchese su RADIO SOUND. Ogni domenica ascolta STADIO SOUND, la trasmissione dello sport piacentino.
Fischio d’inizio domenica, alle ore 14:30

Ecco il link per seguirci in streaming
http://www.inmystream.info/play/rs95/

Mancano solo quattro giornate al termine del girone di andata, poi le formazioni del girone A di serie C avranno a disposizione una ventina di giorni per recuperare le energie. Gli ultimi quattro ostacoli prima della sosta per il Piacenza saranno Lucchese, Olbia e Siena ed Entella
Fallito il sorpasso alla Carrarese capolista, i biancorossi domenica pomeriggio proveranno ad avere ragione della Lucchese. Quella toscana è una realtà dal passato recente turbolento e  dal presente tutt’altro che semplice: dopo aver sfiorato i play off nella passata stagione i rossoneri sono riusciti ad iscriversi al campionato 2018/2019 per il rotto della cuffia, dopo che la Lega Pro l’aveva esclusa dal calcio professionistico per il mancato pagamento degli stipendi. Le difficoltà sono nate l’8 di giugno, quando con grandi proclami Gianni Ferruzzi ha preso la guida del club. Dopo le evidenti difficoltà, palesatesi con il mancato pagamento degli stipendi, quest’ultimo ha rassegnato le dimissioni e la società è stata ceduta gratuitamente a Carlo Bini. Questo avvicendamento ha scongiurato ai toscani la fine della permanenza nel professionismo, ma non una pesante penalità. In tal senso c’è stata però una variazione positiva in settimana gli 11 punti di penalizzazione inflitti alla Lucchese inizialmente sono stati ridotti ad 8.  Particolare non da poco che evita ai rossoneri l’ultimo posto in classifica
Al di là delle difficoltà extracalcistiche, va detto che ai toscani le cose non stanno andando troppo bene nemmeno sul rettangolo verde. La squadra di Favarin, infatti, non vince da più di un mese: era lo scorso 4 novembre, quando riuscì ad avere ragione al “Garilli” del Pro Piacenza. Da allora due sconfitte consecutive a cui sono seguiti ben quattro pareggi. La Lucchese è però squadra corsara, capace di fermare corazzate come Pro Vercelli e Novara, com’è avvenuto nelle ultime due partite.
Quanto al Piacenza, è difficile ipotizzare che Arlando Franzini possa cambiare proprio ora l’assetto della squadra. Dopo una breve parentesi con il 3-5-2 che non ha per la verità prodotto i suoi frutti, visto il pareggio con il Cuneo, è probabile che si ritorni al caro, vecchio 4-3-3 con i soliti volti noti che, per quanto logorati dai tanti impegni, costituiscono al momento dei punti saldi imprescindibili agli occhi dell’allenatore.

Probabile formazione
4-3-3: Fumagalli, Troiani, Bertoncini, Pergreffi, Barlocco, Della Latta, Marotta, Nicco, Sestu, Pesenti, Di Molfetta.