Il Pro in Costa Smeralda per fermare la rivelazione Arzachena: agli uomini di Pea il compito di arginare il goleador Curcio

blank
blank

Segui il match tra Arzachena e Pro Piacenza, valido per la diciannovesima giornata di campionato di serie C, su RADIO SOUND. Ogni domenica ascolta STADIO SOUND, la trasmissione dello sport piacentino a 360°

blank

Diciottesima giornata di serie C e Pro Piacenza sempre alla ricerca di punti pesanti in ottica salvezza. Il derby di domenica scorsa ha lasciato più certezze che dubbi ai rossoneri, che soprattutto nella prima frazione di gioco, hanno trovato frequentemente il modo di impensierire l’estremo difensore dei biancorossi, e che hanno avuto la grossa possibilità di chiudere la contesa già nei primi minuti, guadagnando un doppio vantaggio che avrebbe probabilmente tagliato le gambe al Piacenza; salvo poi sprecare malamente una colossale palla gol.

Domenica i ragazzi di mister Pea dovranno trasferirsi in Costa Smeralda, ma ad attenderli non ci sarà certamente una giornata di relax marittimo, ma bensì una delle assolute sorprese di questo campionato: l’Arzachena, attualmente undicesima, con 21 punti. Compagine neo promossa che ha già colto gli scalpi di numerose vittime illustri, come quelli di Monza, Arezzo e dei vicini dell’Olbia, che oltretutto ospitano i biancoverdi, in quanto la loro struttura non risulta essere idonea alla categoria. Forse proprio per questo motivo il rendimento interno degli isolani sotto porta risulta essere il punto più debole: sono stati realizzati solamente 9 reti nei match casalinghi; al contrario, nei confronti lontani da casa il rendimento realizzativo si impenna sino ad issarli come miglior attacco “corsaro” con ben 15 reti.

L’Arzachena dopo un avvio assolutamente convincente sembra però aver rallentato un po l’andatura, forse accusando un calo fisico ed una rosa piuttosto corta; sarebbe stato oltretutto impensabile tenere il ritmo iniziale per tutto il campionato. Sarà forse sparito l’effetto entusiasmo che colpisce tutte le formazioni neo-promosse? La vittoria non arriva da un mese e nelle ultime quattro partite sono stati solamente 2 i punti raccolti. Vedremo se prevarrà la voglia di riscatto o se i rossoneri riusciranno a sfruttare il momento di difficoltà.

Il modulo dei biancoverdi sarà presumibilmente il solito 4-3-1-2 con il top-scorer Curcio, a quota 7 reti, a sostegno del tandem d’attacco.

 Mister Pea potrebbe riproporre l’ibrido tra 4-4-2 e 4-3-3, che presenta Alessandro come quarto a sinistra, ma che in realtà in transizione offensiva lo lascia libero di spaziare su tutto il fronte, diventando cosi il nemico numero uno delle difese avversarie; infatti ha già segnato 5 gol, alcuni dei quali, compreso quello del pareggio di domenica nella sta cittadina, davvero stupendi.

Il quadro della diciottesima giornata di serie C
Alle 14.30 in campo
Arzachena – Pro Piacenza
Alessandria – Pistoiese
Carrarese – Livorno
Gavorrano – Giana
Monza – Cuneo
Viterbese – Olbia

Ore 18.30
Pisa – Arezzo
Prato – Pontedera

Lunedì, ore 20.30
Piacenza – Siena

Classifica
Livorno 39; Pisa 32; Siena 30; Viterbese 27; Olbia e Lucchese 24; Giana, Pistoiese e Carrarese 23; Piacenza 22; Arzachena e Monza 21; Arezzo 20; Pontedera 17; Alessandria e Pro Piacenza 15; Cuneo 13; Prato 11; Gavorrano10

I migliori goleador di categoria
Tavano 10 (Carrarese), Bruno (Giana), Ragatzu (Olbia) e Vantaggiato (Livorno) 9

 

 

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank