Il vincitore di Sanremo Ermal Meta a Fiorenzuola, aprirà il festival “Dal Mississippi al Po”

Presentato in Comune a Fiorenzuola l’evento del 28 giugno che aprirà la rassegna Dal Missisipi al Po ovvero il concerto di Ermal Meta. Presenti tutta la Giunta Comunale insieme a Davide Rossi presidente cooperativa Fedro. Anteprima importante per Fiorenzuola il concerto di Ermal Meta che si terrà al velodromo Pavesi per la rassegna ‘Dal Mississippi al Po’ in programma dal 17 al 22 luglio. Afferma il sindaco Gandolfi: “E’ senza dubbio un evento importante sia per la città di Fiorenzuola ma anche per tutta la provincia”. L’Assessore Pizzelli: “Ringrazio la cooperativa Fedro con questo evento e grazie al festival dal Missisipi al Po l’Emilia Romagna diventa capitale del blues. Anche se il sogno sarebbe far diventare la Val d’Arda centro del blues”. Soddisfazione per l’organizzatore Davide Rossi: “Meta e’ un bel colpo in quanto è uno dei cantanti giovani più bravi e validi italiani e apre il suo tour estivo proprio a Fiorenzuola. Si tratta di un progetto iniziato l’anno scorso ma che poi per una serie di problemi si sono trasformate nella nostra fortuna quest’anno e il progetto si è concretizzato in questo anno in quanto Meta viene in veste di vincitore del festival di Sanremo”. Oltre al concerto di Meta annunciati due nomi importanti a livello internazionale: Trombone Shorty il 17 luglio e Bettye La Vette il 20 luglio. Trombone Shorty’ il 17 luglio in piazza Molinari, ‘Bettye La Vette’ il 20 luglio sempre in piazza Molinari. Il primo è un evento in data unica per l’Italia. Troy Michael Andrews, in arte ‘Trombone Shorty’, vanta collaborazioni importantissime con Lenny Kravitz, Jeff Back, Dr. John, Eric Clapton; e tourne in tutto il mondo.

Personaggi del genere come Trombone Shorty e Bettye La Vette e Meta hanno accettato di partecipare grazie al l’importanza e la stima che il festival ha raggiunto negli anni a livello internazionale afferma Rossi.

Saranno presenti in contemporanea Eventi letterari per coinvolgere la citta’.

I biglietti sono in vendita su Tickteone al costo di 35 euro.

L’assessore alla Cultura Massimiliano Morganti “Aggregazione sociale, promozione territoriale e culturale è quello che si pone il festival che entrerà ancora di più nel Dna dei fiorenzuolani . Puntiamo anche a coinvolgere la vallata per far sì che possa radicarsi e diventare più ambizioso e per rendere Fiorenzuola e il territorio il cuore pulsante della musica blues”.