In casa una serra di marijuana con venticinque piante, arrestato egiziano 28enne

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda hanno arrestato un 28enne egiziano, cittadino italiano, operaio, incensurato, sorpreso a coltivare 25 piante di marijuana all’interno di una piccola serra domestica. Ieri notte, l’equipaggio di turno nel corso di un servizio di prevenzione allo spaccio di droga in prossimità di luoghi frequentati da giovani ragazzi o studenti, fermava all’interno della stazione ferroviaria di Fiorenzuola d’Arda il nordafricano che sceso da un treno, avendo notato i militari assumeva un comportamento insolitamente nervoso. Già nei giorni precedenti era stato notato più volte intrattenersi nello stesso luogo con altri ragazzi in un atteggiamento palesemente sospetto. Attirava l’attenzione degli uomini della Compagnia di Fiorenzuola d’Arda che lo bloccavano e lo identificavano perché cercava di cambiare immediatamente direzione, con l’evidente scopo di sottrarsi ai controlli.

blank

Perquisito immediatamente, veniva trovato in possesso di 4.000 euro in contanti, suddivisi in 4 mazzette da 1.000 euro ciascuna. Sosteneva di averli ricevuti da un altro connazionale, incontrato poco prima a Crema, per consegnarli ad una terza persona in Egitto. I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile, a casa del giovane egiziano trovavano in un balcone interno al condominio una piccola serra ben attrezzata per la coltivazione di 25 piante di marijuana, altri 420 euro in banconote di piccolo taglio e 10 grammi di hashish già suddivisi in dosi. La serra rinvenuta era munita di un sistema d’irrigazione temporizzato, lampade e ventilatori. Le piantine, la droga ed il denaro venivano sequestrate e l’egiziano veniva arrestato per detenzione illecita di sostanza stupefacente e ricondotto presso la propria abitazione in attesa dell’udienza di convalida.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank