Incidente tra due treni nei pressi del ponte sul Po

Incidente tra due treni. I fatti sono accaduti nel pomeriggio di oggi. Tutto sarebbe scaturito dal deragliamento di un treno merci all’imbocco del ponte sul Po, nei pressi della stazione ferroviaria di Piacenza. Uno dei vagoni si è inclinato urtando un secondo treno, un regionale con a bordo numerosi passeggeri.

Immediatamente il treno colpito ha arrestato la propria corsa. Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco e i carabinieri. Non ci sarebbero feriti gravi.

Oltre 60 tecnici di Rete Ferroviaria Italiana e delle ditte appaltatrici sono al lavoro per ripristinare i danni all’infrastruttura provocati dallo svio di un carro merci estero tra Piacenza e Piacenza Ovest.

La circolazione tra Piacenza e Codogno rimane al momento sospesa, con modifiche al servizio, limitazioni di alcuni collegamenti e servizi sostitutivi con autobus tra Piacenza e Codogno.

I lavori proseguiranno tutta la notte, la loro conclusione su uno dei due binari è prevista nelle prime ore del mattino di domani.

Con il traffico attivo su un solo binario, potranno esserci allungamenti dei tempi di percorrenza per i treni in transito, cancellazioni parziali e modifiche al servizio di trasporto.

La comunicazione di Trenitalia

Circolazione sospesa dalle 16.20 fra Piacenza e Piacenza Ovest, sulla linea Milano – Piacenza – Bologna, a causa dello svio dell’ultimo carro di un treno merci, non di proprietà del Polo Mercitalia.

Una vettura del treno regionale 2281 di Trenitalia, ferma al segnale di ingresso della stazione, ha riportato lievi danni che non ne compromettono l’operatività. Nessun viaggiatore presente a bordo del treno risulta ferito.

Le cause del guasto sono in corso di accertamento.

Sul posto i tecnici di Rete Ferroviaria Italiana.

Riprogrammato il servizio ferroviario con cancellazioni, limitazioni e deviazioni di percorso.

TAGLIAFERRI (FDI) INTERROGA REGIONE SU CAUSE E MANUTENZIONE

Il consigliere regionale Giancarlo Tagliaferri, del Gruppo Fratelli d’Italia, è intervenuto interrogando la Giunta regionale riguardo l’incidente che nel pomeriggio di martedì 10 dicembre ha coinvolto, alle porte della stazione di Piacenza, un treno merci e il regionale 2281 di Trenitalia (Milano-Bologna) con circa duecento persone a bordo.

“Fortunatamente non c’è stato nessun ferito – ha dichiarato Tagliaferri – ma l’urto tra i due convogli ha comunque causato la sospensione del traffico e conseguenti disagi sulla linea convenzionale Milano-Piacenza-Bologna.
Ho quindi chiesto alla Giunta Bonaccini se sono già state individuate le cause del deragliamento del vagone e a quando risalgono gli ultimi controlli eseguiti sulla linea, nonchè lo stato manutentivo dei due convogli, con particolare riguardo a quello merci”.

RANCAN (LEGA): «LA REGIONE FACCIA LUCE SULLE RESPONSABILITÀ»

Matteo Rancan, consigliere della Lega in Regione ha presentato oggi un’interrogazione alla giunta regionale per ottenere chiarimenti sull’incidente ferroviario avvenuto a Piacenza nel pomeriggio del 10 dicembre. L’atto ispettivo punta ad inquadrare le responsabilità del sinistro e a verificare l’adeguatezza e la tempestività di un eventuale servizio sostitutivo delle corse.

«Sebbene si sia evitata una sciagura di gravissime proporzioni, quello capitato a Piacenza – commenta Rancan – resta un tremendo e spaventoso episodio per tutti i pendolari e viaggiatori coinvolti. In questi momenti nei quali spicca il silenzio del presidente regionale Bonaccini e di tutta la sua giunta, esprimo tutta la mia più sentita vicinanza ai passeggeri che hanno vissuto un’impressionante esperienza. L’esecutivo regionale si impegni ora ad evitare i disagi conseguenti all’accaduto».

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank