La Filodrammatica Ancaranese con “Tûta culpa…. ad la radio” al Presidente l’8 dicembre

La Filodrammatica Ancaranese a Piacenza

Sabato 8 dicembre alle ore 21 al Teatro President, per la rassegna dialettale allestita dalla Famiglia Piasinteina in collaborazione con la Fondazione di Piacenza e Vigevano, va in scena la Filodrammatica Ancaranese con “Tûta culpa…. ad la radio”.

Commedia in tre atti comici di Malabregue e Ordonnean, traduzione in lingua italiana di V. Zileri, traduzione e adattamento in vernacolo piacentino a cura della Compagnia Filodrammatica Castellana “l Giovani” di Castel  San Giovanni (PC).

Nella commedia  brillante ambientata nel 1953  iI fratelli Clotilde e Venanzio Polverosi vivono con la nipote Anna, fidanzata di Luigi, nel grande appartamento di un antico palazzo, lontani dal rumore del progresso e del chiasso della città.

Le loro giornate, sempre uguali, sono scandite da modi di vivere (abbigliamento compreso). Aspetto decisamente ottocenteschi … che Pinon, loro domestico, osserva con arguzia e ironia.

L’equilibrio si rompe con l’arrivo di Luisa (ai tempi compagna di collegio di Clotilde).  In particolare di sua figlia Barbara e Nando, aitante fidanzato di questa, di professione aviatore.

I nuovi arrivati, moderni e dalla mentalità decisamente aperta, saranno benevolmente ospitati in casa Polverosi per alcuni mesi, in attesa che venga ultimata la loro casa.

Installeranno l’antenna per la radio definita da Venanzio “una scatola diabolica …” causa di tutti i mali che sconvolgono il mondo!

La presenza di Barbara e Nando avrà su Anna e Luigi un’influenza tale, che li porterà gradualmente a … “gettare alle ortiche” i loro abiti demodé e ad acquisire una mentalità al passo coi tempi.

I Polverosi ricevono un telegramma in cui li si informa di una eredità consistente in una cospicua  somma di denaro. Venanzio dovrà andare di persona in America a riscuoterla. Ma lui è irremovibile e fermo in maniera granitica! Non partirà. Clotilde andrà a New York al posto del fratello, sempre ermeticamente chiuso di fronte alle novità, che ritornerà dopo qualche mese.

La commedia, da questo momento in poi, sarà ricca di colpi di scena che si susseguono in un crescendo esilarante fino ad arrivare ad un finale scoppiettante non privo di sorprese.