“La pianta della vita”, contro-convegno a favore della cannabis

In risposta al convegno “L’erba della morte: la cannabis” promosso dal Comune di Piacenza e che tante polemiche ha sollevato, ecco in programma l’incontro “La Pianta della Vita, la Cannabis”. Un appuntamento organizzato dal comitato Cannabis&Cultura. Di seguito la nota dello stesso comitato.

“Il Comitato Cannabis&Cultura, formato da cittadini liberi della città di Piacenza ha organizzato, in collaborazione con l’Associazione FreeWeed di Milano, un convegno informativo aperto a tutta la cittadinanza, con ingresso gratuito, per il giorno sabato 1 Settembre 2018 a Piacenza, presso il salone Nelson Mandela della Camera del Lavoro di Piacenza (via XXIV maggio, n.18) con inizio previsto per le ore 19”.

“Il titolo che abbiamo deciso di dare all’incontro pubblico è: La Pianta della Vita, la Cannabis. Il titolo non è stato scelto a caso: attorno alla Cannabis si stanno svolgendo numerose ricerche La sua attività di neuroprotezione, i suoi impatti sull’ippocampo animale e i molteplici usi che l’uomo ha fatto della canapa, sin dall’antichità, rendono la Cannabis una delle piante più versatili e interessanti per l’essere umano. Come fibra, alimento e per la filosofia riflessiva e pacificante che porta con sé. Senza dimenticare le azioni terapeutiche sia di contrasto in un gran numero di malattie degenerative sia nel campo della “medicina del dolore”. Questo evento ha, tra i suoi obiettivi, quello di far aumentare nella cittadinanza piacentina una coscienza critica su temi troppo spesso politicamente strumentalizzati. E la cannabis è uno di questi”.

“La diffusione di informazioni, confronti e dibattiti speriamo possano creare un dibattito costruttivo e propositivo, basato su evidenze scientifiche e non su moralismi volti a enfatizzare gli aspetti negativi senza tener conto dei molteplici usi, utilizzi e proprietà della Cannabis. Questi preconcetti, in Italia, hanno prodotto norme del tutto inadatte sia per quanto riguarda la tutela della società (sotto gli aspetti economico e sanitari) sia per quel che concerne la tutela dei consumatori. L’iniziativa – lo ripetiamo – è aperta a tutti, con la possibilità di intervenire, non solo con domande dal pubblico, ma anche come testimonianze inerenti al tema. Per proporre un proprio intervento: cannabisecultura.piacenza@gmail.com. Ci auguriamo una diffusione ed una partecipazione massiccia! Ringraziamo la Rivista BeLeaf per il supporto nella realizzazione dell’evento”.