La scuderia piacentina Essei Racing Team fa incetta di bronzi alle ronde di Monte Caio

blank

Entrambi al traguardo i due equipaggi schierati dalla scuderia piacentina in una Ronde Monte Caio flagellata dal maltempo: Danilo e Talita Magnani (Fiat 500) sono terzi in classe A0, Gian Carlo Morcia e Maurizio Piccoli conquistano lo stesso piazzamento tra le Racing Start al primo rally sulla Mini Cooper. Domenica prossima in gara con Ferrari-Boeri allo Special Rally Circuit di Monza.

blank

A volte, si realizza un’impresa anche solo arrivando al traguardo, non importa in quale posizione. Come nel caso dei due equipaggi della Scuderia Essei Racing Team che hanno partecipato alla Ronde Monte Caio di domenica scorsa, sulle strade dell’Appennino Parmense orientale: Danilo e Talita Magnani e Gian Carlo Morcia e Maurizio Piccoli possono certamente festeggiare l’approdo sul palco di arrivo di Lagrimone, dopo aver superato le difficoltà incontrate a causa di un meteo bizzarro e, in certi frangenti, davvero impietoso. I quattro alfieri del sodalizio emiliano hanno incontrato pioggia, gradine e nebbia, nei quattro passaggi sulla prova speciale di 10,28 km, ma sono riusciti a portare le loro vetture sotto la bandiera a scacchi senza un graffio. In un contesto del genere, appunto, la classifica passa in second’ordine. E così, Danilo Magnani, che si è iscritto all’ultimo momento per… festeggiare a modo suo il recentissimo pensionamento, ha potuto celebrare con un buon bronzo di classe A0 – insieme alla figlia Talita, che lo ha affiancato sulla Fiat 500 – questa ricorrenza. Allo stesso modo, più che legittimi sono i sorrisi stampati sui volti di Gian Carlo Morcia e Maurizio Piccoli, autori di una gara esente da errori nella quale il pilota di Cadeo ha preso confidenza con la sua Mini Cooper di classe RSTB1.6 mai usata prima in un rally. Pure per Morcia è arrivato, alla fine, un terzo posto tra le vetture di gruppo Racing Start, ed un successo (solitario) nella classe RSTB1.6.

La Ronde del Monte Caio è stata vinta dal varesino Mauro Miele e dall’Alessandrino Luca Beltrame, su una Citroen DS3 (WRC). Successo in rimonta, visto che Miele si è girato sul finale della prima prova, chiudendo la frazione decimo a 17” dai leader (a sorpresa) Pini-Pellegrini. Poi la DS3 si è imposta nelle restanti prova, conquistando la vetta dopo la terza prova e gestendo in sicurezza il vantaggio nell’ultimo passaggio. Ottimo il secondo posto dei locali Pini-Pellegrini (Mitsubishi Evo IX – R4), staccati di 12” dai vincitori ma grandi protagonisti di questa edizione della ronde parmense, buono il terzo posto di Vellani-Amadori (Peugeot 208 – R5), che hanno conquistato il podio (a 15”2) in volata su Zanni-Mucci (Ford Fiesta – R5). Più staccati Araldo-Boero (Fiesta – R5), mentre la sesta posizione è per Brugo-Capilli (Fiesta-R5), seguiti da Vescovi-Guzzi (Renault Clio – S1600), primi tra le due ruote motrici. Poi ecco D’Arcio-Gozzo (Renault Clio – A7), Galeazzi-Maugeri (Citroen DS3 – R3T) e Rabaglia-Giorgio (Fiesta – R5) a completare l’elenco dei dieci di vertice.

La Scuderia Essei Racing Team si accinge ore ad affrontare un nuovo impegno già nel prossimo fine settimana, stavolta lo Special Rally Circuit di Monza. Alla gara brianzola, che si disputerà all’interno del circuito di Monza, prenderà parte un altro equipaggio piacentino composto da Mario Ferrari e Mauro Boeri su un’affascinante Porsche 911.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank