La voce dei piacentini, l’obbligo di fare i vaccini fa ancora discutere

La voce dei piacentini – Siete d’accordo? Inviate il vostro commento qui sotto o al 333 75 75 246 (anche con un WhatsApp vocale)

Per alcuni sono indispensabili, per altri troppi, ma c’è anche chi ha detto di essere stato costretto a far vaccinare i propri figli. Gli stranieri che vivono a Piacenza invece affermano di seguire le direttive necessarie per far frequentare gli istituti ai loro figli. Il tema dei vaccini obbligatori fa ancora discutere i piacentini che abbiamo sentito in un sondaggio all’indomani della scadenza del termine previsto dalla legge nazionale per la presentazione della documentazione vaccinale. Come ricordato però dalla Regione Emilia Romagna, non si tratta del termine entro cui avere adempiuto agli obblighi previsti, né tanto meno quello per interrompere la frequenza. Per i bambini da 0 a 6 anni, sono state compiute direttamente le verifiche sullo stato vaccinale a settembre. Ciò ha consentito di inviare a casa delle famiglie le lettere con il primo appuntamento previsto solo per i piccoli che non risultavano in regola.

 

La voce dei piacentini – Siete d’accordo? Inviate il vostro commento qui sotto o al 333 75 75 246 (anche con un WhatsApp vocale)