La Wixo Lpr lancia la sfida alla Revivre Milano: “Pronti a dare il massimo”

Si naviga a vista in casa Wixo LPR. Archiviata anche la sfida Latina-Piacenza di ieri sera (2-3), una delle notizie più importanti, oltre ai 2 punti acquisiti e alla risalita della classifica (6 punti e ottavo posto), è l’aver di nuovo a disposizione capitan “Fox” Fei. Il numero 14 biancorosso, dopo un avvio di match affidato a Kody, ha potuto contribuire attivamente al successo della quinta giornata con i suoi 14 punti, di cui 1 ace. Dopo i due stop di Perugia e Modena, in casa biancorossa arriva il terzo tie break vittorioso (su 5 match) sintomo di una Wixo LPR coriacea e caparbia.

blank

“Dobbiamo essere solo che felici per la vittoria in casa di Latina – commenta coach Giuliani – un successo giunto in un campo difficile su cui, certamente, dopo Civitanova cadranno altre squadre”.

Una sfida intensa e sfiancante, durata 2 ore e seguita da un rientro a Piacenza avvenuto solo alle 7 di venerdì mattina. Ma non c’è tempo per rifiatare, dietro l’angolo c’è già la sfida di domenica, valida per la sesta giornata di andata: “Quella di Latina è stata una prova di forza – prosegue Giuliani – ora la testa va subito a Milano, un altro test decisivo da preparare in poco tempo. Siamo comunque pronti a dare il 110%”.

Già perché domenica 5 novembre (ore 18:00, diretta Lega Volley Channel) i battenti del PalaBanca si riapriranno per accogliere la Revivre Milano di coach Giani e dell’ex Piano.

I meneghini stanno vivendo un momento delicato, in crisi a causa dei recenti infortuni dei titolari Sbertoli e Fanuli, hanno vissuto una battuta di arresto negli ultimi tre incontri con Civitanova (1-3), Perugia (3-0) e Ravenna (1-3) nonostante il brillante avvio di Regular Season e i relativi successi su Trento (2-3) e Monza (3-1).

“Abbiamo solo un giorno per riposare – commenta Cadeddu, secondo allenatore e preparatore della Wixo LPR – Milano si presenterà al PalaBanca un filo più riposata rispetto a noi e con due infortuni che però non le peseranno più del dovuto: il secondo palleggiatore Daldello è un ottimo giocatore e anche Piccinelli sta giocando bene. La Revivre è una squadra forte in battuta, prima di lei solo le big Modena, Perugia e Civitanova. L’opposto Abdel Aziz è il giocatore che fino ad ora ha messo a terra il maggior numero di punti, Cebulj è uno dei posti 4 con maggior valore”.
Poi, focalizzando sulla sfida Piacenza-Milano: “Sarà sicuramente una bella partita – conclude Cadeddu – la chiave per portare a termine una buona gara sarà giocare con la giusta aggressività, cosa che a volte ci viene a mancare”.
Con 3 stop consecutivi per Milano, il successo di Piacenza su Latina ha permesso ai biancorossi di sorpassare in classifica proprio i prossimi diretti avversari, fermi a 5 punti in decima posizione.

Sentimenti quindi contrastanti si scontreranno nella sfida di domenica valida per la sesta giornata di Regular Season: i padroni di casa della Wixo LPR tenteranno di proseguire il momento positivo cercando di centrare e regalare, per la prima volta, un successo pieno di fronte al pubblico amico.

Dall’altra parte della rete una Milano incerottata tenterà in tutti i modi di invertire la rotta e soprattutto di iniziare a incidere sui precedenti che, per ora, hanno sempre dato ragione a Piacenza sempre vittoriosa nei 7 confronti diretti.

Wixo LPR Piacenza – Revivre Milano

PRECEDENTI: 7 (7 successi Piacenza)
EX: Aimone Alletti a Milano nel 2015-2016, Matteo Piano a Piacenza nel 2009-2010 (Giovanili) e nel 2010-2011.
A CACCIA DI RECORD:
In Regular Season: Simone Parodi – 2 muri vincenti ai 200 (Wixo LPR Piacenza); Klemen Cebulj – 2 battute vincenti alle 100, Alessandro Tondo – 7 punti ai 1000 (Revivre Milano).
In Campionato: Alessandro Tondo – 2 battute vincenti alle 100 (Revivre Milano).
In Campionato e Coppa Italia: Viktor Yosifov – 5 muri vincenti ai 400 (Wixo LPR Piacenza).

HANNO DETTO

Aimone Alletti (Wixo LPR Piacenza): “Domenica il PalaBanca ci attende per una gara difficile ed insidiosa. Milano ha allestito una squadra competitiva e, al contempo, completa. La battuta è l’arma in più degli uomini di coach Giani, sui 9 metri ogni giocatore è in grado di rompere gli equilibri del match. Giocando con questi ritmi, scendendo in campo ogni 2-3 giorni, dovremo prestare tanta attenzione e affrontare questa nuova sfida con lo spirito giusto”.

Matteo De Cecco (2° Allenatore Revivre Milano): “Dover trovare soluzioni al cambio di palleggiatore è complicato, non per le qualità del giocatore che sono indubbie, ma per l’intesa con tutti i giocatori. Vanno ricostruiti meccanismi e situazioni di gioco e soprattutto bisogna aumentare la fiducia nell’ambiente dopo un bell’inizio di stagione ed un periodo sfortunato nelle ultime settimane tra risultati e gli infortuni di due nostri giocatori. Affronteremo Piacenza che ieri è riuscita a strappare una vittoria in rimonta a Latina: hanno recuperato i due opposti, hanno in Baranowicz un grande regista che conosciamo molto bene e possono contare su un giocatore completo e di alto livello come Clevenot. Il francese non è più una sorpresa ma è una conferma: è il classico giocatore che ti risolve le situazioni complicate e noi dovremo tenerlo sotto stretta osservazione domenica”.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank