Legadue, Riva, assistant coach dell’Assigeco: “Con Forlì abbiamo conquistato due punti fondamentali, ora pensiamo ai big match con Trieste e Fortitudo”

L’Assigeco domenica ha ottenuto un successo importante con Forlì: la formazione di Zanchi pareva in controllo del match, poi però è stata costretta all’overtime dai suoi avversari. Per la terza volta nella stagione i piacentini hanno dovuto fronteggiare le fatiche aggiuntive dei supplementari ma, anche in questo caso, alla fine hanno potuto alzare le braccia al cielo con due punti in più. Cece Riva, assistent coach dell’Assigeco Piacenza commenta così il match: “Una partita molto emozionante. Eravamo all’intervallo sul +13 e in avvio di terzo quarto ci siamo portati sul +21. A un certo punto qualcosa è cambiato e abbiamo subito un tecnico in maniera ingenua. Ci siamo innervositi e Forlì è tornata sotto. Uscire alla distanza comunque, come stiamo facendo noi in questi overtime, è la dimostrazione di una squadra che sta bene. Una vittoria importante e meritata, per come abbiamo giocato i supplementari, contro una diretta concorrente in classifica”

blank

Adesso due super-sfide contro la capolista Trieste e la blasonata Bologna: “La prima è una partita difficilissima. Affrontiamo la prima in classifica che ha perso solamente due punti fino a questo momento. Però l’abbiamo preparata con uno spirito diverso e con un pizzico di serenità in più e questo ci potrebbe consentire di fare molto bene. Poi il 29 affronteremo la Fortitudo al Palabanca e chiuderemo l’anno in bellezza con un match dal grande fascino”

Ascolta l’intervista completa, realizzata a STADIO SOUND, il programma sportivo di RADIO SOUND.

Radio Sound

Radio Sound, il Ritmo che Piace, il Ritmo di Piacenza

blank blank App Galley blank